Press ESC to close

Qual è la temperatura consigliata in casa?

Per combattere il freddo invernale e garantire un certo comfort nei nostri spazi abitativi, è necessario accendere il riscaldamento. Ma qual è la temperatura consigliata in casa?

Stare bene in casa è una sensazione che dobbiamo provare tutto l’anno, soprattutto in inverno quando la temperatura scende drasticamente ed è insopportabile per i più freddolosi. Alcuni dicono che la temperatura ideale è tra i 18 e i 20°C mentre altri suggeriscono tra i 19 e i 21°C. Ma qual è davvero la temperatura giusta in casa?

Qual è la temperatura consigliata in casa?

Riscaldati a casa

La temperatura all’interno di una casa dipende dalla temperatura esterna. In altre parole, solo perché imposti il ​​riscaldamento su una temperatura specifica non significa che questa sia quella che ti senti veramente a casa. È importante sapere che i muri assorbono energia e molte persone credono invano che lasciare il riscaldamento acceso tutto il giorno possa essere saggio. Si scopre però che il funzionamento permanente di un apparecchio di riscaldamento comporta perdite di energia.

D’altra parte, molti di noi mantengono la temperatura domestica a 12°. Un livello considerato troppo basso poiché può, tra l’altro, favorire lo sviluppo di muffe .

È quindi necessario optare per un buon sistema di isolamento oltre ad un apparecchio di riscaldamento, perché quanto più efficace sarà il vostro sistema di isolamento, tanto meno freddo sentirete in casa. Ad esempio, se hai sigillato nuovamente le finestre, posizionato tappeti spessi e installato tende termiche, il metodo di accendere il riscaldamento per alcune ore al giorno potrebbe essere più efficiente che tenerlo acceso tutto il giorno.

È in parte a causa di tutti questi diversi parametri che è difficile determinare quale sia la temperatura ideale per i nostri diversi spazi abitativi. In ogni casa, la temperatura ideale da adottare in inverno dipende dallo stato di salute degli occupanti, dalla loro età ma anche dallo stato dell’apparecchio di riscaldamento, se è nuovo o al contrario obsoleto . È tuttavia possibile adattare la temperatura ad alcune stanze della casa.

Una temperatura di 22°C

Ci sono infatti stanze della casa che vengono occupate meno spesso di altre. Questo è il caso del bagno. E poiché lì le persone di solito indossano poco o nessun abbigliamento, è importante mantenere una temperatura calda in inverno. 22° è la temperatura consigliata quando si utilizza questa parte. Successivamente può ridursi a 16 o 17°, quando non è occupato ; Lo stesso per i servizi igienici. Optare per il riscaldamento regolabile sarebbe un vantaggio. In questo modo consumerai molta meno energia.

Una temperatura compresa tra 19 e 21°C

Questa è l’impostazione consigliata per stanze diverse come il soggiorno, la sala da pranzo e la cucina, poiché alcune persone trascorrono lì molto tempo. Tieni presente che riducendo la temperatura di solo 1°C, riduci il consumo energetico del 7%.

Una temperatura di 18°C

18°C è la temperatura minima ideale per mantenere l’efficienza del tuo dispositivo di riscaldamento ma anche per mantenere la tua casa calda durante l’inverno. Tuttavia, questo vale solo per gli adulti e gli individui sani. Il corpo di un bambino è meno capace di autoregolarsi. È necessario quindi optare per una temperatura compresa tra 18 e 20°C.

Una temperatura di 17°C

Veniamo alla camera da letto che rappresenta il luogo del riposo per eccellenza. Per quanto riguarda questa stanza si consiglia di impostare la temperatura a 17°C. Inoltre, non esitate a coprirvi bene optando per calzini, vestiti caldi, un piumone , ecc. In questo modo potrai garantire sia il tuo comfort che il risparmio energetico.

Altre raccomandazioni

Se prevedi di stare lontano da casa per diversi giorni, ti consigliamo di non spegnere completamente il riscaldamento per evitare il congelamento delle tubazioni e lo sviluppo di muffe. Cosa che è molto probabile se non vi passa acqua calda per un lungo periodo. Si consiglia quindi di attivare la modalità antigelo , che ha il ruolo di garantire il funzionamento minimo del dispositivo di riscaldamento e di mantenere la temperatura desiderata , senza aumentare il costo del consumo energetico.

Copy