Dopo il lavaggio in lavatrice, a volte il bucato può emanare un cattivo odore. La delusione è tanta, soprattutto quando i vestiti che sembrano puliti emanano tuttavia un cattivo odore. Ti chiedi allora il motivo di questo inconveniente che rovina la freschezza della tua biancheria. Tieni presente che questo problema può essere evitato se segui determinate regole di lavaggio.

I batteri sono la principale causa degli odori provenienti dal bucato. Si depositano sulle fibre dei tessuti, vi si attaccano e talvolta possono resistere al lavaggio. Per rimediare, ecco dei rimedi che vi permetteranno di avere un bucato sempre pulito e appena profumato.

Biancheria in lavatrice - fonte: spm

Bucato puzzolente: quali rimedi?

  1. Non lasciare mai il bucato appena lavato nella macchina

La causa principale del bucato maleodorante è lasciarlo nella lavatrice troppo a lungo dopo il lavaggio. Una volta terminato il ciclo di lavaggio, la biancheria deve essere automaticamente estratta dalla macchina e asciugata, in asciugatrice oppure al sole e all’aria aperta. In caso contrario la biancheria emanerà un cattivo odore di muffa e un cattivo odore. La biancheria bagnata , infatti,  è un vero e proprio terreno fertile per germi e batteri.

Per asciugare la biancheria
  1. Asciugare bene la biancheria

Succede che durante la stagione invernale i vestiti non abbiano il tempo di asciugarsi completamente. Hai fretta di toglierli dall’asciugatrice o anche le giornate brutte non sempre consentono l’asciugatura all’aperto. Risultato: ti ritroverai con il bucato mezzo asciutto. Se lo pieghi per riporlo, potrebbe uscire una puzza. Se il tempo non è adatto per asciugare il bucato all’aperto e non disponi di un’asciugatrice, posizionalo su uno stendino e posizionalo vicino a un termosifone in modo che si asciughi completamente.

Biancheria profumata con olio essenziale - provenienza: spm
  1. Profumare durante il lavaggio

Gli ammorbidenti utilizzati durante il bucato ammorbidiscono e profumano il bucato. Ma questi prodotti, che dovrebbero profumare i nostri vestiti con un profumo squisito, possono avere l’effetto opposto, soprattutto se i vestiti rimangono a lungo nella lavatrice senza asciugarli. La soluzione ? Usa un profumo naturale con ingredienti direttamente dalla tua cucina. Per fare questo, versate nella vaschetta della biancheria  due cucchiai di sapone di Marsiglia liquido, un cucchiaio di bicarbonato e dieci gocce di olio essenziale  a vostra scelta . Puoi optare per l’olio essenziale di eucalipto, menta, lavanda o limone.

  1. Utilizzare un lavaggio lungo e caldo

Brevi lavaggi a temperature inferiori a 40° non debellano i batteri. Così facendo, questi ultimi aderiscono ai tessuti e ai tubi di scarico, provocando così cattivi odori sulla biancheria e anche nella lavatrice. Si consiglia quindi di lavare gli indumenti ad una temperatura variabile tra i 40 ed i 60°.

Pulire la lavatrice - fonte: spm
  1. Disinfettare la lavatrice

È importante eliminare i batteri alla fonte. E se la tua lavatrice non è pulita come pensi, il fetore del bucato ritornerà. Affinché la lavatrice funzioni in modo ottimale, deve essere pulita e disinfettata. Nessun componente della macchina deve essere risparmiato. Cestello, guarnizione, cassetto detersivo, filtro e oblò devono essere puliti periodicamente per garantire un bucato sano, pulito e profumato.

Inoltre, per pulire il cestello, versate un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido, un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaio di succo di limone. Eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto a 90°.

È possibile pulire e disinfettare anche il cassetto del detersivo e dell’ammorbidente. Per fare questo, è necessario rimuoverlo e metterlo in una bacinella di acqua tiepida. Utilizzando uno spazzolino pulito imbevuto di detersivo per piatti, strofina gli angoli più difficili da raggiungere, quindi strofina il resto con una spugna imbevuta di acqua e sapone. Terminare la pulizia con un panno inumidito con aceto bianco.

Anche le guarnizioni del tamburo dovrebbero essere pulite poiché contengono  una grande quantità di muffa . Per fare questo, imbevi una spugna nell’aceto bianco e pulisci le fughe per rimuovere tutto lo sporco. Quindi utilizzare un panno in microfibra asciutto per rimuovere l’umidità in eccesso. Non dimenticare di pulire la porta della macchina dall’interno e dall’esterno con un panno inumidito con acqua di limone o aceto bianco.

Avrai capito, se vuoi goderti i tuoi pantaloni o top preferiti senza che emanino cattivi odori, sai cosa fare!

Copy