Press ESC to close

Lavastoviglie che puzza: 4 consigli per rimediare

Come ogni altro elettrodomestico, la lavastoviglie deve essere sottoposta a regolare manutenzione per garantirne il corretto funzionamento. Ma nonostante sia ormai indispensabile nella nostra vita quotidiana, poiché fa risparmiare tempo, non sfugge comunque ai problemi di odore. Contrastare questo problema è fortunatamente possibile grazie alle ricette della nonna.

Per quanto comode, le lavastoviglie possono emanare cattivi odori a causa di molti fattori. La buona notizia è che non è necessario ricorrere al lavaggio delle mani, poiché esistono diversi prodotti naturali che assorbono gli odori che stanno emergendo come risposta al problema.

Cosa causa i cattivi odori della lavastoviglie?

La lavastoviglie può emanare un cattivo odore e i motivi possono essere molteplici: depositi di calcare nei tubi, residui di grasso o di cibo rimasti sulle piastre, ecc. Questi possono depositarsi nello scarico e causare odori sgradevoli.

Esistono tantissimi ingredienti con potere deodorante, la maggior parte dei quali si trovano nella nostra dispensa. Questa accessibilità unita alla loro efficacia fa sì che siano tra i rimedi naturali più utilizzati in casa per tutti i tipi di attività. E la lavastoviglie non fa eccezione! Ecco come eliminare in modo naturale gli odori persistenti dal tuo elettrodomestico.

Suggerimento n. 1: limone

Lavastoviglie puzzolente

Il limone convince già per la sua elevata efficacia come detergente naturale. Che si tratti di lucidare le posate, disinfettare i WC o eliminare gli odori sgradevoli nel frigorifero, il limone ha proprietà antisettiche e antibatteriche che agiscono come un ottimo disinfettante e deodorante. Quindi, per agire contro gli odori emanati dalla lavastoviglie, il procedimento è semplice:

Metti un bicchiere di succo di limone (senza semi) nel cestello del tuo dispositivo.

Chiudi la macchina, esegui un ciclo di lavaggio a vuoto e lascia che gli effetti degli agrumi facciano effetto. I cattivi odori dovrebbero così scomparire. Inoltre, l’acidità degli alimenti aiuta anche a combattere eventuali depositi di calcare nella macchina.

Ma non è tutto, il limone può svolgere un’azione 2 in 1, perché oltre a eliminare gli odori indesiderati dal tuo elettrodomestico, farà brillare anche le tue stoviglie. Per questo non c’è bisogno di gettare i limoni spremuti nella spazzatura! Mettine uno o due nella lavastoviglie prima di avviarla e i tuoi utensili ne usciranno scintillanti più che mai.

Deodora la lavastoviglie con il limone

Come il succo di limone, ci sono altri modi per superare il problema degli odori fastidiosi. Ecco alcuni esempi:

Suggerimento n. 2: acido citrico

L’acido citrico è un’ottima alternativa al limone poiché ha le stesse capacità decalcificanti. E questo non è un caso, perché si tratta, infatti, di un composto di questo agrume. Ecco quindi i passaggi da seguire per assorbire gli odori della lavastoviglie utilizzando l’acido citrico:

Versare 150 g di acido citrico in un bicchiere e posizionarlo su uno dei ripiani dell’apparecchio. Successivamente, seleziona la temperatura più alta e il tempo più lungo, quindi esegui un ciclo di lavaggio a vuoto.

Questa tecnica è tanto più pratica perché non solo ti aiuta a combattere i cattivi odori, ma pulisce anche in profondità il tuo elettrodomestico, come fa benissimo l’aceto bianco. È anche il prossimo alleato deodorante in questo elenco.

Suggerimento n. 3: aceto bianco

Sapendo che l’aceto bianco viene spesso utilizzato per deodorare i frigoriferi maleodoranti o per pulire a fondo la lavatrice, non possiamo dubitare della sua efficacia sulla lavastoviglie. La prova è che puoi usarlo per deodorare il dispositivo, come avviene con una tazza di succo di limone. Per fare ciò è sufficiente riempire un bicchiere di aceto bianco, metterlo nella lavastoviglie, eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto e lasciare agire fino al termine.

Suggerimento n. 4: bicarbonato di sodio

Infine, quando si tratta di eliminare i cattivi odori, non si può perdere la stella dei detergenti naturali; bicarbonato di sodio . Infatti, grazie alle sue proprietà smacchianti, alcalinizzanti e detergenti, questa polvere bianca aiuta a neutralizzare gli odori e talvolta anche quelli più forti come quelli emanati dal bagno.

Nel caso di una lavastoviglie che puzza, non c’è molto da fare se non mettere un bicchiere di bicarbonato di sodio nel cestello della lavastoviglie completamente vuota ed eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto. Anche se questo è più che sufficiente, potresti comunque aver bisogno di profumare il dispositivo. Se è così, qualche goccia dell’olio essenziale di tua scelta nel bicchiere farà al caso tuo.

Ora non ti resta che goderti una lavastoviglie priva di cattivi odori.

Copy