Press ESC to close

Il tuo maglione di lana si sta restringendo? 3 consigli per farla sembrare nuova

Cosa c’è di meglio di un buon maglione di lana per stare al caldo e sfidare le temperature fresche? Amiamo la sua consistenza morbida, l’effetto cocooning, la sua innegabile comodità e il fatto che puoi indossarlo con tutto per avere un look allo stesso tempo chic e casual. Quello che invece ci piace di meno è che si restringe o si strappa durante il lavaggio. Ammetti che questo tipo di situazione frustrante e spiacevole accade spesso! Il motivo sono proprio le sue fibre fragili e delicate. Come per il cashmere, lavare un maglione di lana è un compito che richiede la massima cura possibile.

In generale è fortemente consigliato optare per il lavaggio a mano. Ma, se vi mancano tempo e motivazione, è sempre possibile farlo a macchina seguendo scrupolosamente alcune regole. Solo che a volte tendi ad avere fretta e a commettere qualche errore le cui conseguenze sembrano irrimediabili. State tranquilli, c’è sempre un modo per rimediare!

Avevi intenzione di indossare questo grazioso maglione di lana per un appuntamento domani, ma hai notato che si è completamente ristretto durante il lavaggio? Niente panico, scopri questi piccoli consigli naturali che ti aiuteranno a rimediare al problema!

Maglione di lana

Con aceto

Il primo rimedio è l’aceto: questo ingrediente, dalle tante proprietà sorprendenti, è capace di rilassare la lana ed espandere le fibre tessili. Basta aggiungere 3 tazze di aceto a un secchio di acqua tiepida. Ti consigliamo di utilizzare sempre acqua né troppo calda né troppo fredda, per evitare di peggiorare lo stato dei tuoi vestiti. Successivamente, immergi il maglione di lana per circa 20 minuti, quindi strizzalo delicatamente per eliminare l’acqua in eccesso. Una volta posizionato su una superficie piana, iniziare a tirarlo delicatamente per allungare le fibre e ottenere la forma originale. Ovviamente fai attenzione, se lo allunghi troppo lo danneggerai di più!

Per un effetto più efficace , potete anche riempire il maglione con degli asciugamani asciutti all’interno in modo che si “allarga” man mano che si asciuga. Tuttavia, fai attenzione perché rischi di allungare alcune fibre e di avere parti più larghe di altre.

Infine, per l’asciugatura, opta per la punta dell’asciugamano: questo ti permetterà anche di asciugare più velocemente il tuo maglione, perché assorbe tutta l’acqua in eccesso!

Con balsamo

Un piccolo consiglio intelligente: per ammorbidire i vostri maglioni di lana e riportarli alla loro dimensione originale, potete utilizzare il vostro solito balsamo o balsamo per capelli. In una bacinella di acqua tiepida aggiungerne un po’ e mescolare bene per far sciogliere il prodotto. Immergi il capo di lana e lascialo in ammollo per circa 15 minuti. Poi strizzatelo, stendetelo su un canovaccio e arrotolatelo per eliminare l’acqua in eccesso. Infine, appoggiatelo su una superficie piana e stendetelo ancora bagnato per dargli la forma originale.

NB: Ricordatevi di non usare mai acqua bollente o fredda, usate sempre acqua tiepida. Le temperature estreme potrebbero restringere ulteriormente il tuo capo.

Lavare la lana

Con latte

Uscendo dai confini della cucina, il latte possiede virtù insospettabili, sia per idratare la pelle che per ammorbidire la lana, grazie alle sue proprietà nutritive.

Quindi riempi una bacinella di latte e immergici il tuo maglione rimpicciolito. Ovviamente la quantità di latte da utilizzare dipenderà dalla taglia o dalla quantità dei vestiti. Lasciate poi il capo in ammollo per almeno un’ora, poi, analogamente al rimedio precedente, stendetelo su un asciugamano e arrotolatelo per eliminare l’acqua in eccesso.

Avvolgi la lana in un asciugamano

Altri consigli utili per evitare di restringere i vestiti

Finora abbiamo visto alcuni suggerimenti che vengono in soccorso del tuo problema con il maglione rimpicciolito. Ma se temi di vedere i tuoi capi preferiti deformati o addirittura strappati dopo ogni lavaggio, puoi sempre prevenire questo fenomeno alla fonte. Per fortuna ci sono buone abitudini da adottare e buoni riflessi da avere per evitare che i vostri maglioni o cardigan si restringano!

Ecco una serie di precauzioni da adottare:

  • Il primo errore che spesso commettiamo è mettere i nostri maglioni in un appallottolato nel cesto della biancheria. Poiché ciò attorciglierà le fibre, è meglio piegare i vestiti.
  • Consigliamo di lavare i vestiti a mano con acqua fredda o tiepida.
  • Se vuoi lavare i tuoi maglioni di lana o cashmere in lavatrice, assicurati che sia adatta ai tessuti delicati. E scegli il programma di lavaggio a freddo. I cambiamenti di temperatura sono spesso la causa del restringimento. Assicuratevi quindi sempre che la temperatura tra lavaggio e risciacquo in lavatrice non cambi e non superi i 30°C.
  • Scegli il detersivo giusto, adatto soprattutto alla lana, e usane solo una piccola dose, troppo detersivo può essere fatale!
  • Altro errore da non commettere: usare l’asciugatrice. È la rovina della lana! Optare per l’asciugatura all’aria. Ti consigliamo però di non esporre gli indumenti in lana alla luce diretta del sole o ad altre fonti di calore, in quanto il calore elevato potrebbe restringere le fibre e, quindi, rimpicciolire gli indumenti.
  • Evitate di asciugare i vostri maglioni di lana su una gruccia, rischiate di deformarli a causa del peso dell’acqua.
  • Per accelerare l’asciugatura, stendete i vostri maglioni su un asciugamano di cotone che assorbirà l’acqua più rapidamente.

Buono a sapersi

Ti ricordiamo di seguire sempre le istruzioni di lavaggio, per non rovinare i tuoi capi.

Copy