Press ESC to close

Fiori invernali: 6 piante che fioriscono durante le stagioni fredde

In inverno, la maggior parte delle piante entra nella stagione della crescita…. Questo è un periodo in cui molti fiori non sbocciano. Bisogna quindi attendere la primavera per godere di una bella fioritura. Tuttavia, alcune specie si distinguono dalle altre e, con una corretta manutenzione, possono fiorire nonostante le temperature fredde. Oggi vi sveleremo alcune specie che fioriscono perfettamente durante il periodo invernale per donare allegria e colore ai vostri interni.

1. Cactus di Natale

Un cactus di Natale

Chiamata comunemente “Cactus di Natale”, la Schlumbergera (nome botanico) è una pianta succulenta che fiorisce in inverno, prevalentemente nel mese di dicembre. Anche se questa stagione fredda gli fa bene, è meglio assicurarsi di offrirgli le migliori condizioni. Questa pianta decora magnificamente i tuoi interni con i suoi fiori rossi che a volte diventano rosa o viola. Si consiglia di prepararlo alla fioritura da ottobre. Durante questo periodo la pianta deve essere mantenuta ad una temperatura intorno ai 10°C ed esposta alla luce solare per otto ore al giorno. A novembre è necessario spostarlo in un luogo più caldo e iniziare ad annaffiarlo generosamente e più spesso. In questo modo, il tuo cactus di Natale svelerà splendidi fiori a dicembre.

2. Stella di Natale

Le poinsettia

Altro simbolo del Natale, diffuso in Europa, la stella di Natale, meglio conosciuta come la “Stella di Betlemme”, decora in modo sontuoso gli interni della vostra casa per celebrare le festività. Fiorisce solo in inverno e presenta sublimi fiori rossi. Proprio come la precedente, anche questa pianta non è difficile da curare . La temperatura ambiente gli si adatta bene e dovrebbe essere annaffiata a distanza di due giorni. Ma attenzione, tenete presente che la Stella di Betlemme è velenosa. Non lasciare mai alla portata di bambini e animali domestici.

3. Viola africana

Anche se la Saintpaulia non ama il freddo, fiorisce comunque in inverno. Quella chiamata “viola africana” è una pianta ibrida che si distingue per i suoi magnifici petali viola, in contrasto con gli stami gialli al centro. Darà quindi un vero carattere alla vostra decorazione d’interni. Se vuoi cogliere questo fiore, fai attenzione alle correnti d’aria, ma non posizionarlo nemmeno vicino al termosifone. Questa pianta si sente meglio a temperatura ambiente. Considera l’idea di annaffiarlo una volta alla settimana, ma fai attenzione, le sue foglie sono sensibili all’acqua, quindi non dovrebbero essere bagnate. Pertanto è meglio irrigare la pianta versando l’acqua nel sottovaso, e non direttamente nel vaso.

4. Camelia

La camelia

Di origine asiatica, la Camelia è anche una pianta invernale dalla bella fioritura. I suoi fiori variano tra il rosso, il rosa, il bianco e talvolta anche il giallo. Di facile manutenzione, la Camelia prospera in terreni acidi e leggermente umidi. Le annaffiature dovranno quindi essere frequenti, ma nemmeno eccessive. Questa pianta, invece, deve essere protetta dal sole e da fonti dirette di calore.

5. Ciclamino

Pianta perenne dal fogliame verde e carnoso, il ciclamino sta benissimo in interni. Con il suo tono a volte scuro, a volte chiaro, questa pianta illumina ogni stanza. Assicurati di posizionarlo in un ambiente freddo in modo che i suoi preziosi fiori viola non appassiscano. Evitate quindi a tutti i costi di esporlo al sole e annaffiatelo utilizzando un sottovaso sotto il vaso. Assicurati di non bagnare mai i fiori per evitare che i boccioli marciscano.

6. Crisantemo

Un’altra specie ideale per decorare gli interni della propria casa, il Crisantemo, soprannominato “Margherita dei Morti” (poiché associato alla festa di Ognissanti), fiorisce all’inizio dell’autunno e la sua fioritura può durare fino a dicembre. Questi fiori autunnali sono colorati, come le margherite primaverili. Oltre alla loro vivace tavolozza, sono disponibili in varie forme, sufficienti per adornare magnificamente i vostri salotti. Simboleggiando l’allegria e il buon umore, il Crisantemo non è esigente in termini di mantenimento. Basta annaffiare il terreno una volta asciutto, non bagnare i fiori per evitare malattie ed eliminare quelli che appassiscono con il passare delle settimane.

Copy