Press ESC to close

Ecco come utilizzare mezzo limone per pulire la teglia del forno

Che si tratti di un piano cottura elettrico o a gas, pulirlo può essere complicato. E per una buona ragione, le macchie di sporco e grasso che si accumulano possono essere difficili da rimuovere. È faticoso e noioso e non sempre i prodotti utilizzati per rimediare sono efficaci. Per ridare lucentezza e brillantezza al tuo piano cottura, il limone è il tuo alleato. È un ingrediente naturale che combatte tutte le macchie ostinate.

Il piano cottura è un oggetto di uso quotidiano che soffre le macchie e lo sporco delle stoviglie cotte. Ma un ingrediente naturale permette di eliminare questi schizzi di salse e altro,  senza difficoltà e senza reale sforzo . È il limone, un consiglio della nonna che ha dato prova di sé.

Pulire il piano cottura - fonte: spm

Come usare il limone per pulire la teglia del forno?

Per pulire la stufa alcune persone utilizzano prodotti chimici dannosi per la salute e per l’ambiente. Esiste però una  soluzione ecologica per la pulizia naturale ed economica  : il limone. Rinomato per le sue proprietà detergenti, strofinanti e disinfettanti, il limone è efficace per pulire tutti gli elettrodomestici.

Con l’uso la teglia da forno accumula grasso e sporco. Ma  grazie all’acido citrico presente nel limone , potrai dire addio agli schizzi sul tuo piano cottura e renderlo pulito come nuovo.

Pulito con limone - fonte: spm

Per usarlo basta tagliare un limone a metà. Poi spremete mezzo limone per estrarne il succo che verserete su tutta la superficie del piatto. Con l’altra metà del limone, strofinare la teglia per rimuovere macchie e sporco. Al termine ripassare con un panno umido per eliminare i residui quindi asciugare con un panno in microfibra. Vedrai un risultato immediato sulla tua piastra di cottura che brillerà brillantemente.

Altri consigli per pulire il piano cottura

Facendo riferimento ai consigli della nonna, esistono tanti consigli naturali per pulire il piano cottura. Tra bicarbonato, aceto e altri non mancano gli ingredienti ecologici.

– Sapone nero per pulire le piastre di cottura

Smacchiatore, detergente e sgrassante, il sapone nero è un prodotto naturale al 100% i cui usi sono innumerevoli. Basta metterne una piccola quantità su una spugna e strofinare la teglia. Sciacquare quindi asciugare con un panno pulito.

– Argilla per avere piastre di cottura pulite

Solitamente sotto forma di pietra argillosa o pietra bianca, l’argilla è un vantaggio considerevole nella pulizia. Per beneficiare delle sue virtù, strofinare la pietra d’argilla contro una spugna umida e pulire con il piano cottura. Successivamente risciacquare con un panno umido e asciugare.

– Bicarbonato di sodio e aceto per pulire i piani cottura

Questi sono gli elementi essenziali per la pulizia. Sgrassanti, disinfettanti e deodoranti: questi ingredienti facilitano il trattamento delle macchie ostinate. Per beneficiare del loro potere pulente, iniziate  cospargendo la superficie  del piatto con bicarbonato e poi spruzzando aceto bianco. Verrà prodotta una schiuma che aiuterà a rimuovere lo sporco. Lasciare agire per qualche minuto quindi pulire con un panno in microfibra per eliminare eventuali residui. E voilà!

E i piani cottura in ceramica?

Innanzitutto devi sapere che questa superficie è particolarmente  sensibile a tutto ciò che è abrasivo  come le spugne ruvide. È meglio usare una spugna morbida per pulire e un panno in microfibra per pulire. Se, inoltre, il vostro  piano cottura in vetroceramica  presenta macchie incrostate, potete optare per  uno speciale raschietto per vetro,  studiato appositamente per questo tipo di materiale e che non graffierà il piano cottura.

Per pulire i piani cottura in ceramica è possibile utilizzare diversi ingredienti naturali. Citiamo il limone, il detersivo per piatti, il Meudon bianco. Quest’ultima è una polvere simile all’argilla. Potete preparare una pasta mescolando due cucchiai di questa polvere con un po’ d’acqua e stendendola sul piano in vetroceramica. Con una spugna morbida e umida strofinare la superficie, quindi risciacquare e asciugare con un panno in microfibra.

Suggerimento: per evitare che la pulizia del piano cottura diventi noiosa, è necessario pulirlo quotidianamente. In questo modo le macchie non avranno il tempo di fissarsi e non saranno difficili da rimuovere.

Copy