Press ESC to close

Come rimuovere un anello bloccato?

Questa è una situazione inquietante che può capitare a tutti noi: ritrovarsi con un anello incastrato al dito. Spesso, con pochi semplici accorgimenti, è possibile rimuoverlo in tutta sicurezza. Ma a volte, quando il blocco è molto più persistente e l’effetto è accompagnato da dolore, è urgente consultare uno specialista. Non lasciare mai che la situazione si trascini per non peggiorare le cose.

Un anello troppo stretto al dito può causare rapidamente gonfiore. A volte la ritenzione idrica o il calore possono causare il blocco. Allo stesso modo, a lungo andare, quando è troppo compresso, il dito può finire per gonfiarsi, soprattutto se non si rimuovono quasi mai i gioielli. Per evitare complicazioni ed evitare di danneggiare il tuo prezioso anello, i seguenti metodi possono salvarti la situazione.

Anello bloccato sul dito

Suggerimento n. 1: ridurre il gonfiore

Innanzitutto, prova a ridurre il gonfiore del dito. Metti del ghiaccio attorno all’anello e al dito. Quindi, alza la mano sopra la testa per 5-10 minuti. Il freddo provoca la costrizione dei vasi sanguigni, che può ridurre il gonfiore. Per quanto riguarda il sollevamento della mano, ciò consentirà alla gravità di aiutare mantenendo parte del flusso sanguigno fuori dal dito. Questa strategia da sola può essere sufficiente a ridurre il gonfiore visibile e consentire la rimozione sicura del tutore.

Suggerimento n. 2: acqua saponata o sostanza oleosa

Naturalmente, lubrificare l’area compressa è un modo molto comune per rimuovere i gioielli. Quindi usa un lubrificante per provare a rimuovere l’anello: acqua saponata, lozione, olio, balsamo o persino un detergente per vetri possono facilitare la rimozione dell’anello. Non preoccuparti, nessuna di queste sostanze si attaccherà o danneggerà il tuo anello.

Filo interdentale – fonte: spm

Suggerimento n. 3: utilizzare il filo interdentale

Potresti non saperlo, ma anche il semplice filo interdentale può fare al caso tuo! Fallo scorrere sotto l’anello bloccato con la maggior parte verso la punta del dito. Puoi usare un ago per infilarlo sotto l’anello o una pinza molto sottile. Iniziando dalla parte superiore dell’anello, avvolgi strettamente il filo attorno al dito più volte per comprimerlo. Continua a farlo finché non raggiungi l’articolazione. Con l’estremità sotto l’anello, inizia a districare il filo tirandolo verso la punta del dito. Ciò consentirà all’anello di scivolare sull’articolazione continuando a rotolare.

NB:  funziona anche con uno spago o un elastico sottile.

Attenzione: un anello incastrato al dito può causare danni

Una lesione traumatica, come una frattura o qualsiasi lesione alla mano (o al braccio), può provocare gonfiore e  far sì che l’anello rimanga incastrato nel dito . Anche se il dolore è sopportabile, non trascurare la situazione! Se non si rimuove rapidamente l’anello, potrebbero verificarsi complicazioni e gli effetti collaterali potrebbero essere più gravi. Inclusa perdita di sensibilità, cattiva circolazione sanguigna, potenziale danno ai tendini, danno permanente ai tessuti o persino amputazione forzata (nella peggiore delle ipotesi!).

Se il tuo dito è rosso, molto gonfio e la sensazione è troppo dolorosa, è meglio far valutare la tua condizione da un professionista della salute prima ancora di provare le tecniche proposte in questo articolo. Perché provare a rimuovere un anello in queste condizioni potrebbe potenzialmente causare più danni.

Copy