Press ESC to close

9 consigli per pulire la lavatrice

Con il tempo la lavatrice accumula calcare e batteri. Sottoposta a umidità, depositi di sporco e residui di detersivo, la lavatrice si intasa, compromettendone il corretto funzionamento. Per prevenire questo inconveniente è fondamentale una manutenzione accurata e soprattutto regolare. Curiosi di scoprire come pulire a fondo la vostra lavatrice senza ricorrere a un esperto o utilizzare prodotti chimici? Ecco la raccolta dei nostri migliori consigli!

Come pulire una lavatrice ?

Prodotti naturali per pulire la lavatrice 

È difficile rimuovere sporco, calcare, muffe e cattivi odori dalla lavatrice se non si hanno gli ingredienti giusti! Inoltre, se state pensando di effettuare una pulizia profonda utilizzando detergenti economici, sappiate che questa non è la soluzione migliore che potrebbe garantire un’efficacia duratura nel tempo. Al contrario, potete rivolgervi a prodotti ecologici ed economici che possano garantire il buon funzionamento di questo elettrodomestico per molti cicli di lavaggio. Detto questo, il cestello, il cassetto del detersivo, le guarnizioni in gomma, il filtro e il tubo di alimentazione sono tutti interessati. Quindi, interessato? Facciamo il punto per voi…

1. Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio per pulire il cestello della lavatrice

Il bucato fresco e immacolato è il risultato di un meticoloso processo di pulizia dove nulla è lasciato al caso. Iniziamo con il tamburo a cui penserà il famoso bicarbonato di sodio !

Una polvere bianca, abrasiva e soprattutto magica, che elimina sporco, muffe, cattivi odori e soprattutto depositi di calcare… Inoltre, il suo utilizzo è estremamente semplice e richiede solo i seguenti passaggi.

Come fare ?

  1. Cospargere una tazza di bicarbonato di sodio nel cassetto della biancheria;
  2. Avviamo un ciclo di lavaggio a vuoto ad una temperatura preferibilmente di 90°C;
  3. Asciugare le fughe utilizzando un panno morbido e asciutto;
  4. Lasciamo asciugare il cestello lasciando aperto l’oblò della lavatrice e il gioco è fatto!

Questo consiglio è utile in caso di manutenzione settimanale per prevenire la formazione di tartaro e calcare.

2. Aceto bianco

Aceto per pulire il cestello e le guarnizioni della lavatrice

Una cosa è certa: l’aceto bianco è diventato indispensabile per svolgere tutte le attività domestiche che solitamente richiedono molto olio di gomito. Inoltre, grazie all’acido acetico in esso contenuto, ha il vantaggio di agire sui depositi di calcare e sulle muffe causate dall’umidità. Quindi, per ovviare a questi problemi, va utilizzato da solo o accompagnato dal suo coadiuvante bicarbonato, con il quale crea una bellissima sinergia!

Suggerimento 1:

  1. Versare due bicchieri di aceto bianco nella vaschetta dell’ammorbidente;
  2. Far funzionare la macchina a vuoto ad una temperatura di 90°C;
  3. Ripetere questa operazione ogni mese per mantenere la manutenzione.

Suggerimento 2:

Puoi anche utilizzare l’aceto bianco per rimuovere la muffa incastrata all’interno delle guarnizioni in gomma seguendo questi passaggi:

  1. Spruzzalo su tutte le pieghe delle articolazioni;
  2. Lasciare agire la soluzione per qualche minuto;
  3. Strofinare le fughe utilizzando uno spazzolino dedicato a questo scopo;
  4. Pulire le fughe con una spugna umida per rimuovere i residui di macchie nere;
  5. Pulisci nuovamente con un panno asciutto;
  6. Arieggiare fino al prossimo lavaggio!

3. Aceto bianco e bicarbonato di sodio

Abbinandolo al suo amico bicarbonato, la modalità d’uso diventa la seguente:

Come fare ?

  1. Versare nel cassetto della biancheria due bicchieri di aceto bianco;
  2. Lanciamo un primo ciclo di lavaggio a vuoto a 90°C;
  3. Successivamente, aggiungi una tazza di bicarbonato di sodio all’interno del cestello;
  4. Iniziamo un secondo ciclo di lavaggio;
  5. Alla fine del ciclo, pulire energicamente il cestello della macchina e le guarnizioni utilizzando un panno pulito e umido;
  6. Ventiliamo il più possibile!
Utilizzare una spugna per pulire le guarnizioni della lavatrice

4. Succo di limone

Succo di limone per pulire il calcare dalla lavatrice

Il succo di limone è un ottimo prodotto per rimuovere l’acqua dura ed eventuali depositi minerali che si accumulano antiestetici durante i lavaggi. Aiuta inoltre ad eliminare i cattivi odori all’interno della macchina:

Come fare ?

  1. Spremete da 4 a 5 limoni succosi per ottenere l’equivalente di un bicchiere di succo;
  2. Mescolare il succo in una bottiglia spray con un bicchiere d’acqua;
  3. Spruzzare tutti gli angoli sporchi partendo dal cestello, passando per le giunture e arrivando al cassetto del detersivo;
  4. Lasciare agire l’acido citrico nel succo per alcune ore;
  5. Strofina ciascuna delle sue parti usando una spazzola;
  6. Avviare un ciclo di lavaggio sottovuoto;
  7. Pulisci tutto con un panno pulito e asciutto e lascia la porta aperta.

5. Sale grosso

Sale grosso per sturare la lavatrice

Questa volta sceglieremo la miscela di due elementi chiave per pulire facilmente la lavatrice. Desideri beneficiare contemporaneamente delle virtù del sale grosso e dell’aceto bianco? Per farlo basta seguire questi pochi passaggi.

Come fare ?

  1. Versare nel fusto 1 litro di aceto bianco;
  2. Cospargere l’equivalente di una tazzina di sale grosso che, prima di sciogliersi, favorirà una leggera abrasione delle superfici interne, eliminando ogni traccia di sporco o incrostazioni di sapone;
  3. Effettuare un ciclo di lavaggio completo a 40°C;
  4. Ricorda la regola d’oro: ventilare senza moderazione!

6. Sapone di Marsiglia

Sapone liquido di Marsiglia per pulire il cassetto della biancheria

Conosciuto come detergente e smacchiatore, il sapone di Marsiglia viene utilizzato per pulire il cassetto della biancheria dai residui di detersivo e ammorbidente che si accumulano al suo interno con il tempo. La buona notizia è che la maggior parte di questi contenitori sono rimovibili, motivo per cui utilizzeremo questa carta come segue.

Suggerimento 1:

  1. Rimuovere con attenzione il cassetto del detersivo;
  2. Lo mettiamo in una bacinella piena di acqua tiepida e un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido;
  3. Il prodotto si lascia agire qualche ora per rimuovere tutti i residui attaccati alle pareti della vasca;
  4. Strofiniamo il vassoio con uno spazzolino usato;
  5. Se il sapone di Marsiglia non è sufficiente, non esitate ad aggiungere nella bacinella una tazza di aceto bianco e ripetere la stessa operazione;
  6. Lo sciacquiamo e lo asciughiamo bene prima di rimetterlo a posto.

Suggerimento 2:

Tieni presente che puoi utilizzare anche del sapone di Marsiglia liquido per sturare il cestello procedendo come segue:

  1. Versare qualche goccia di sapone di Marsiglia liquido su una spazzola per piatti umida per creare una schiuma di sapone;
  2. Passiamo delicatamente la spazzola sul tamburo, senza dimenticare le guarnizioni in gomma;
  3. Eliminare i residui di schiuma con un panno pulito e umido;
  4. Asciugiamo nuovamente con un panno in microfibra asciutto e il gioco è fatto!

Ecco un video da guardare per saperne di più su questo metodo:

7. Oli essenziali

Olio essenziale per profumare la lavatrice

Anche se il detersivo per il bucato profuma di orchidee, non sarà in grado di eliminare l’odore di muffa dalla lavatrice. Immagina che se opti per lavaggi a bassa temperatura, ci sono buone probabilità che residui di detersivo, pelucchi dei vestiti e calcare, il tutto accentuato dall’umidità, causino un insopportabile odore di muffa. La soluzione ? Naturalmente gli oli essenziali !

Come fare ?

  1. Mescolare 100 ml di aceto bianco con 500 ml di acqua e 20 gocce di olio essenziale di tea tree;
  2. La macchina funziona a vuoto a 60°C;
  3. Lasciamo asciugare e ammiriamo il risultato!

Attenzione

Inoltre, tieni presente che gli oli essenziali sono controindicati per le donne incinte. Trova suggerimenti per utilizzarli in sicurezza qui.

Sulla stessa linea ecco alcuni consigli per evitare completamente la formazione di muffe:

  • Tiriamo sempre fuori la biancheria a fine ciclo senza ritardi;
  • Lasciamo aperto l’oblò per evitare di trattenere l’umidità;
  • Puliamo le guarnizioni in gomma dalle macchie nere;
  • Puliamo regolarmente il filtro;
  • Puliamo il tubo di aspirazione e diciamo addio ai cattivi odori!

Eccovi una lista di consigli per pulire a fondo e in modo impeccabile la vostra lavatrice… È il momento di regalarvi un bucato fresco e profumato!

Domande frequenti

Come pulire correttamente il filtro di scarico della lavatrice?

Come nel caso della lavastoviglie, il filtro della lavatrice deve essere pulito regolarmente per garantire il corretto funzionamento di questo elettrodomestico ed evitare l’intasamento dei tubi. Ecco come farlo:

  1. Per prima cosa scolleghiamo la lavatrice dalla presa e ci assicuriamo che non ci sia alimentazione elettrica;
  2. Successivamente svitiamo il filtro utilizzando un cacciavite per eliminare l’acqua stagnante. Non dimenticare di mettere uno spazzolone o una bacinella sotto il filtro per raccogliere l’acqua in eccesso;
  3. Puliamo accuratamente il filtro dai corpi estranei, perché no con una pinzetta;
  4. Lo immergiamo in una bacinella piena di acqua tiepida e aceto bianco in parti uguali per eliminare tutto lo sporco residuo;
  5. Risciacquiamo, asciugiamo, rimettiamo a posto il filtro e il gioco è fatto!

Come pulire il tubo di carico della lavatrice?

Il tubo di carico della lavatrice è intasato? E’ normale, è pieno di terra senza che nessuno ci faccia caso! Consiglio: cambiamo atteggiamento e ora decidiamo di includerlo nella pulizia profonda di questo dispositivo, in più non ci vogliono nemmeno 5 minuti per pulirlo utilizzando un panno imbevuto di aceto bianco.

Un altro consiglio è quello di versare nello scarico una tazza di bicarbonato di sodio, seguita da mezza tazza di aceto bianco e lasciarlo riposare per qualche minuto. Quindi versare l’acqua bollente nello scarico. Attivare la macchina con un ciclo breve per verificare se funziona in modo ottimale.

Copy