Press ESC to close

6 consigli per pulire una finestra in PVC ingiallita

Cosa c’è di più antiestetico degli infissi completamente ingialliti? Questa è la prova che sono stati trascurati per un po’ e che lo sporco si è in gran parte accumulato nel tempo. In verità, non si tratta tanto di negligenza, ma soprattutto del fatto che questa pulizia è particolarmente noiosa, soprattutto perché alcuni angoli sono molto difficili da raggiungere. Te lo concediamo. Sappiate però che esistono diversi consigli facili e molto efficaci per pulire velocemente questa zona giallastra. Per sbiancare gli infissi e farli sembrare nuovi, ecco alcuni rimedi naturali da provare assolutamente!

Come pulire una finestra in PVC ingiallita?

Attualmente, la maggior parte delle persone ha finestre fissate con telai di plastica bianca: questi sono molto popolari e conosciuti come “finestre UPC”. Tuttavia, con il passare degli anni e a causa della mancata regolare manutenzione, le loro cornici finiscono per ingiallire, rivelando un aspetto spento e datato. Responsabili di questo antiestetico rivestimento sono generalmente le condizioni climatiche: spesso la colpa è dei raggi solari, della pioggia, della neve, del fumo, della polvere e di altri agenti inquinanti presenti nell’atmosfera.

Inoltre, per compensare questo sgradevole scolorimento, non appena noti questi segni gialli sui telai delle finestre, devi pulirli immediatamente. Dì a te stesso che lasciando le cose in giro, queste macchie saranno più ostinate e più difficili da rimuovere. Vi proponiamo allora alcuni ingredienti che faranno la differenza:

1. Aceto alcolico e succo di limone

Per questo suggerimento, ecco gli ingredienti di cui avrai bisogno:

  • 90 ml di aceto di spirito
  • 120 ml di acqua
  • 30 ml di succo di limone

Applicazione : 

  1. Versate il tutto in una bottiglia spray e mescolate bene gli ingredienti.
  2. Successivamente, spruzza bene  i telai delle finestre .
  3. Lasciare agire per circa 20 minuti.
  4. Trascorso questo tempo, prendete un panno in microfibra umido ed eliminate tutto il liquido in eccesso. Ed ecco qua, le cornici ora sembrano fantastiche!

2. Savon

Questa soluzione è molto semplice e pratica! Per fare ciò, segui semplicemente i seguenti passaggi:

  1. Tagliare i trucioli di sapone e mescolarli con acqua tiepida.
  2. Con una spugna potrete poi pulire la parte ingiallita del finestrino.

3. Aceto bianco

Per pulire le finestre in PVC con aceto bianco, ecco cosa fare:

  1. Per prima cosa è necessario diluire qualche cucchiaio di aceto bianco in acqua.
  2. Applicare quindi la soluzione sulle superfici da pulire con una spugna morbida.
  3. Strofinare fino alla scomparsa delle macchie, quindi risciacquare con acqua pulita.

4. Pietra argillosa

Per utilizzare la pietra argillosa nella pulizia delle finestre in PVC, ecco cosa fare:

  1. Inizia insaponando la pietra di argilla su una spugna morbida e non abrasiva.
  2. Quindi, strofina delicatamente le aree in cui si trovano le macchie gialle sulla finestra.
  3. Infine, per terminare, risciacquare abbondantemente con acqua pulita per rimuovere i residui.

Con questo consiglio avrai finestre pulite e scintillanti in pochissimo tempo!

5. Acqua ossigenata

Per ridare colore alle vostre finestre in PVC, potete utilizzare il perossido di idrogeno.

  1. Imbevi un pezzo di cotone con acqua ossigenata.
  2. Quindi strofina delicatamente la superficie della finestra finché le macchie non scompaiono.

6. Bicarbonato di sodio e limone

Bicarbonato di sodio

Se scoprite che le macchie sono davvero ostinate e persistenti, il bicarbonato verrà in vostro soccorso. Questo smacchiatore e agente sbiancante è rinomato per le sue prestazioni di pulizia. Ti mostriamo come farlo:

  1. Mescolare un bicchiere di bicarbonato di sodio con acqua tiepida e succo di limone. Otterrete un impasto omogeneo.
  2. Applicalo su una spugna morbida e inizia a strofinare attentamente le macchie.
  3. Fare attenzione a non tenere la pasta sul telaio della finestra troppo a lungo.

Perché, anche se le finestre in PVC sembrano solide e durevoli, sono comunque delicate e possono deformarsi a contatto con determinati prodotti. Si sconsiglia quindi l’applicazione di alcune sostanze caustiche, come il cloro o la candeggina. Fai attenzione a questi prodotti per la pulizia poiché potrebbero opacizzare ulteriormente il telaio e persino scolorire la plastica. Inoltre, non dovrebbero essere strofinati con le spazzole. Perché anche graffiarli può danneggiarli. Ricorda, una manutenzione impropria può causare sgorbie o brutti graffi sui telai delle finestre. Inoltre, poiché raccolgono facilmente lo sporco e ogni tipo di impurità, dovresti prendere in considerazione una pulizia più regolare.

Pulizia dei serramenti in PVC ingialliti: quali prodotti evitare?

Sì, per pulire le finestre in PVC ingiallite ci sono alcuni prodotti che non vanno mai utilizzati, in particolare:

  • Candeggina

In effetti, la candeggina può causare una reazione chimica disastrosa che ingiallisce ulteriormente la finestra.

  • Carta vetrata

Per quanto riguarda la carta vetrata, è molto probabile che deteriori il materiale in PVC e danneggi il telaio della finestra.

Come pulire  le persiane  in  PVC  ?

Aceto e bicarbonato di sodio

Le persiane in PVC  presentano numerosi vantaggi, tra cui una manutenzione ridotta rispetto alle finestre realizzate con altri materiali. Tuttavia, dopo molti anni di esposizione al sole, perdono il colore e diventano opachi. Stai tranquillo, se vuoi che ritornino al loro colore originale, esiste un rimedio molto affidabile. Il tuo alleato: l’aceto.

Questo prodotto versatile, dal comprovato potere pulente, è particolarmente indicato per la manutenzione delle persiane in PVC. Dopo aver spolverato le persiane, passatele con un panno imbevuto di aceto e torneranno lucide.

Come prevenire l’ingiallimento delle finestre in PVC?

Per proteggerli dal sole non è necessario spendere molto o acquistare prodotti specifici. Probabilmente la tua dispensa contiene già un duo molto efficace: olio d’oliva e bicarbonato di sodio . Unisci un cucchiaino di ogni ingrediente e avrai una pasta protettiva che eviterà che il sole colpisca direttamente le persiane.

L’applicazione è molto semplice: passare questo composto omogeneo utilizzando una spugna non abrasiva e dopo qualche minuto passare con un panno in microfibra per eliminare i residui.

Come togliere le tracce di muffa dal PVC?

Per  pulire la muffa nera  che cresce sugli infissi in PVC, dovresti usare una soluzione di acqua tiepida e sapone. Con un panno morbido pulisci la zona e il gioco è fatto! Se ritenete che ciò non sia sufficiente, potete ricorrere all’aceto per un risultato più soddisfacente. Attenzione: evitare la candeggina perché le montature bianche possono diventare rapidamente marroni.

Copy