Press ESC to close

5 consigli per eliminare i cattivi odori dall’armadio

Gli odori di muffa compaiono in spazi chiusi e scarsamente ventilati come cassetti e armadietti che solitamente vengono lasciati chiusi. Sui vestiti si deposita quindi umidità e un odore sgradevole. Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a superare questo problema!

La maggior parte delle volte si pensa solo alla pulizia esterna di cassettiere o armadi, tralasciando la pulizia interna che è altrettanto importante. Inoltre, oltre allo sporco e alla polvere, prendono piede gli odori di muffa.

Perché sento odore di muffa nel mio armadio?

La causa principale dei cattivi odori è la mancanza di ventilazione, per questo motivo è fondamentale aprire di tanto in tanto le ante dei mobili o dei cassetti per far passare l’aria. Ma non basta ventilare, bisogna trovare il modo di catturare i cattivi odori e di assorbirli.

Come eliminare l’odore di muffa dall’armadio?

1. Savon

Sapone

La saponetta non serve solo per lavarsi le mani o fare il bucato. Esistono altri modi per utilizzarlo fuori dal bagno e il più comune è posizionarlo negli armadi per profumare i vestiti riposti al suo interno. Basta posizionare la saponetta su uno scaffale o sul fondo di un cassetto o di un  armadio  per garantire che i tuoi vestiti siano sempre profumati.

Puoi utilizzare  il sapone di Marsiglia oppure il sapone della fragranza che preferisci. In alternativa alla saponetta intera, puoi provare a spezzettarla in tante scaglie spesse da unire ai petali di fiori in piccoli sacchetti. Questo ti donerà un profumo ancora più delicato. Inoltre, potete abbinare anche le scaglie di sapone ai bastoncini inumiditi con qualche goccia del vostro olio essenziale preferito.

2. Agrumi e chiodi di garofano 

Basta prendere un’arancia e inserire qualche  spicchio  utilizzando uno spillo. Oppure prendi un mandarino e lascialo asciugare, aggiungi una stecca di cannella e mettilo nella credenza. Non solo il suo profumo sarà gradevole, ma questa soluzione aiuterà anche a respingere le tarme.

3. Riso e olio essenziale 

Basta prendere delle bustine e versarvi dentro una manciata di riso. Versa poi qualche goccia di olio essenziale della fragranza che preferisci. Oltre a profumare l’armadio, assorbirà anche l’umidità. Controllare regolarmente le bustine e, se necessario, cambiarle ogni 7 giorni circa.

4. Bustine di tè 

Potete utilizzarli una volta consumati e se trovate che il profumo non è abbastanza intenso potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale.

5. Bastoncini di legno 

Saranno sufficienti dei bastoncini o dei cubetti di legno dove avrete messo l’olio essenziale. Se volete tenere lontane le tarme potete utilizzare l’olio essenziale di cedro.

Copy