Press ESC to close

5 consigli per eliminare i cattivi odori dal lavello della cucina

Stanco degli odori sgradevoli che invadono la tua cucina? L’odore di fogna proveniente dal lavello della cucina è insopportabile, soprattutto quando diventa frequente. Non preoccuparti, ci sono tanti modi per eliminare i cattivi odori che salgono dalle tubature. I consigli efficaci della nonna possono aiutarti a superare questo inconveniente e a sbarazzarti degli odori che ti infastidiscono quotidianamente.

Se hai difficoltà a pulire la tua casa, è per motivi di igiene e pulizia. Quindi non lasciarti scoraggiare dagli  odori sgradevoli provenienti dai tubi del lavello della cucina. Non tutto è perduto in anticipo, suggerimenti semplici ed efficaci possono sradicare le fogne in aumento. Ma prima di mostrarvi come utilizzarli, è necessario individuare la causa dei cattivi odori provenienti dalle tubature  per evitare che si manifestino. Forza, cominciamo!

Cosa causa i cattivi odori del lavello della cucina?

Non c’è niente di più sgradevole degli odori che escono dal sifone… Attaccano le narici. Accumulo di grassi, rifiuti organici o addirittura depositi di cibo in decomposizione e sapone… Le cause sono molteplici. Risultato: il sifone è ingombrato e ostruito. Lo scarico diventa quindi un terreno fertile per batteri e microrganismi, un fenomeno comune… E appare un odore nauseabondo e sgradevole, che rende intollerabile l’atmosfera nella tua cucina. È spiacevole, vero?

E non è tutto, i depositi di calcare che si accumulano nel tuo lavello causano cattivi odori e devono quindi essere rimossi regolarmente. Per non parlare delle guarnizioni usurate attorno al lavandino. Cosa aspetti a sostituirli?

Allo stesso modo, le crepe nel lavandino possono causare cattivi odori. Riparateli velocemente e vi libererete di questo inconveniente.

Come eliminare i cattivi odori dal lavello e dalle tubature della cucina?

Lavandino della cucina. fonte: sp

Vuoi eliminare i cattivi odori dal lavello della cucina? Non c’è bisogno di ricorrere a prodotti chimici che costano un occhio della testa, oltre ad essere tossici. Hai già tutti gli ingredienti in casa. Avanti Zou! Ti sveliamo tutto.

1. Sale grosso e bicarbonato

Questi ingredienti sono molto utili in cucina ma non solo! Per la deodorazione e l’eliminazione dei cattivi odori, detengono la Palma d’Oro. Per quello ? Perché il sale grosso, economico ed ecologico ha tanti vantaggi. Tra le altre cose, uccidono batteri e funghi, eliminano il calcare e lo sporco che possono rimanere attaccati alle pareti. Un altro vantaggio! Elimina i cattivi odori.

Quanto al bicarbonato, aiuta a bloccare la proliferazione dei batteri e assorbe i cattivi odori. Magia no!

Quindi non è necessario acquistare un prodotto antiodore per le tubazioni, che è anche tossico! Per raggiungere questo obiettivo è necessaria un’operazione di pulizia.

Metodo 1:

  1. La prima cosa da fare è diluire in un pentolino pieno di acqua bollente, 5 cucchiai di sale grosso e 5 cucchiai di bicarbonato.
  2. Versa la soluzione nello scarico del lavandino.
  3. In pochi minuti i batteri scompariranno e con essi gli odori. E ora, voilà!

Metodo 2:

  1. Versa una tazza di sale grosso , seguita da una tazza di bicarbonato di sodio negli scarichi del lavandino.
  2. Lasciare agire qualche minuto prima di versare in un pentolino pieno di acqua calda.

2. Aceto bianco

Potete aggiungere l’aceto bianco ai due ingredienti precedenti. Elimina i batteri responsabili dei cattivi odori, grazie al suo contenuto di acido acetico. È un eccezionale deodorante e antibatterico. Inoltre, è economico e richiede solo pochi centesimi. Allora perché privartene?

Come fare ?

  1. Dopo aver versato una tazza di sale grosso e bicarbonato, aggiungete una tazza di aceto bianco. Si verifica una reazione chimica che rimuove i rifiuti e lo sporco dal sifone.
  2. Aspettate circa un’ora prima di versare in una pentola l’acqua bollente per sciacquarla e pulirla.

Un altro consiglio: usa l’aceto bianco anche per deodorare il lavandino puzzolente del bagno.

3. Limone

Hai già provato questo suggerimento? Il limone con il suo contenuto di acido citrico può disinfettare e disincrostare le tubature e il lavandino. Per fare ciò, procedere come segue.

Come fare ?

  1. Versare il succo di un limone nel lavandino.
  2. Lasciare agire nella pipa per qualche minuto,
  3. Quindi risciacquare con acqua calda. Il tuo lavandino sarà perfetto senza alcun problema.

4. Cristalli di soda

Per eliminare gli odori di fogna in casa, opta per i cristalli di soda.

Come fare ?

  1. Puoi versare 1 tazza di questo prodotto nei tuoi scarichi
  2. Versare una pentola di acqua calda e lasciare agire qualche minuto e il gioco è fatto! Niente più cattivi odori!

5. Fondi di caffè

I fondi di caffè possono essere considerati un prodotto contro i cattivi odori del lavandino.

Come fare ?

  1. Versare una tazza di fondi di caffè direttamente nel lavandino,
  2. Lasciarlo agire per qualche ora per eliminare i cattivi odori.
  3. Sciacquare e far scorrere l’acqua del rubinetto.

Come evitare l’aumento degli odori di fogna?

Poiché si formano odori di fogna, è necessario pulire regolarmente il sifone (almeno una volta al mese) e ispezionare i tubi per eventuali perdite o ostruzioni. Allo stesso tempo, è necessario verificare se la guarnizione del tappo è ermetica. Puoi sostituirlo se necessario. Evita anche queste poche cattive abitudini:

Non accumulare rifiuti nel lavandino

Tra le cause dei cattivi odori nel lavandino c’è ovviamente l’accumulo di rifiuti. Pulisci e svuota regolarmente il lavandino. Un rapido risciacquo dopo ogni utilizzo non sarebbe eccessivo, vero?

Pulire regolarmente i tubi

Anche i residui di cibo che si accumulano nei tubi provocano cattivi odori. Per evitare ciò, lavare regolarmente i tubi. Si ma come ? Utilizzando acqua bollente o efficaci prodotti domestici per sturare e pulire i tubi… Semplice, efficace e il risultato è perfetto.

Svuotare la fossa settica

Se svuoti regolarmente la tua fossa settica, manterrai il suo corretto funzionamento. Risultato: niente più cattivi odori.

Pulisci il sifone del lavandino

Armatevi di guanti e di una bacinella da posizionare sotto il sifone e seguite i passaggi sottostanti.

Come fare ?

  • Svitare il sifone sotto il lavandino o il lavandino del bagno
  • Raccogliere tutta l’acqua che scorre nella vasca
  • Rimuovere tutta la spazzatura manualmente
  • Sostituire il sifone riavvitandolo
  • Lasciare scorrere l’acqua del rubinetto per alcuni minuti per verificare eventuali perdite. Ben fatto ! Ora sei un professionista idraulico!

Stura il lavandino con uno stantuffo

Portare il sughero in superficie ora è possibile grazie alla stimolante ventosa che non ha perso nulla della sua giovinezza. E sì ! Le nostre nonne sapevano già che era lo strumento indispensabile da avere sempre in casa.

Come fare ?

  1. Per fare ciò, bloccare l’ingresso dell’aria nel lavello o nel lavabo utilizzando un panno umido.
  2. Procedere quindi a pompare con la ventosa per liberare l’ostruzione.

Usa un furetto per sturare il lavandino

A volte l’aspirazione del vuoto non è risolutiva. In questo caso, perché non usare un furetto. Se non sai di cosa si tratta, è una lunga asta con all’estremità una specie di cavatappi.

Come fare ?

  1. Inserisci il furetto nello scarico fino a raggiungere l’ostruzione.
  2. Quindi spremere per rilasciarlo. Ed eccovi liberi da questo inconveniente che rovina la vostra comodità!

Come anticipare l’origine del cattivo odore proveniente dalle tubature?

Per anticipare l’  aumento degli odori  provenienti dalle fosse settiche, esiste un indicatore chiave:  il rumore dei gargarismi nel lavandino . Svuota la fossa settica, evitando così l’emanazione di cattivi odori provenienti da WC e lavandini…

Se il problema persiste nonostante i nostri consigli e suggerimenti, non avete scelta, cari lettori, chiamate un professionista, perché non potete improvvisarvi idraulici. L’intervento di un esperto è fondamentale per trovare la soluzione adeguata ed evitare complicazioni.

Copy