Gli stracci che usiamo per pulire la casa catturano tutto sul loro cammino: sporco, macchie e persino batteri! Lavare gli strofinacci per pulirli non è quindi sufficiente poiché occorre anche disinfettarli. Non aspettare il giorno del bucato per farlo, usa il microonde! Scopri come pulire e disinfettare un panno o uno strofinaccio utilizzando il microonde.

Per essere sicuri di eliminare tutti i batteri dai nostri panni dopo averli utilizzati per la pulizia, è necessario disinfettarli dopo ogni utilizzo. Per questo non è necessaria la lavatrice, basta il microonde.

Per fare ciò, segui questi 4 passaggi

Passo 1

Panno pulito - fonte: spm

Per prima cosa inumidisci il panno e puliscilo con sapone di Marsiglia o sapone di Aleppo per rimuovere le macchie. Assicurati di avere abbastanza schiuma per sciogliere tutto lo sporco. Se le macchie ostinate sono  difficili da rimuovere, utilizzare aceto bianco  o succo di limone.

Aceto bianco:  mescolare parti uguali di acqua con aceto bianco e spruzzare sulle macchie ostinate. Lasciare agire per qualche minuto e strofinare con una spazzola.

Limone:  spruzzare il succo di limone sulle macchie e strofinare.

Si consiglia inoltre di applicare direttamente sulle macchie una miscela di bicarbonato e succo di limone con un po’ di detersivo per piatti.

Tieni presente che non dovresti risciacquare il panno dopo questo passaggio.

2° passo

Panno in sacchetto di plastica - fonte: spm

Metti il ​​panno in un sacchetto di plastica senza chiuderlo e  l’USDA , il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, riscaldando le spugne umide per un minuto può uccidere fino al 99% di lieviti e muffe.

Panno nel microonde - fonte: spm

Passaggio 3

Togliere il panno dal microonde - fonte: spm

 

Usa delle pinze da cucina per rimuovere il sacchetto dal microonde senza scottarti. Attendere qualche minuto prima di togliere il panno dal sacchetto. Quindi, metti il ​​panno in una bacinella di acqua fredda e risciacqualo per rimuovere le tracce di sapone. Se vedi che ci sono ancora delle macchie, rimettilo nel microonde.

Tieni presente che non dovresti mai provare a rimuovere una macchia con acqua calda, poiché ciò potrebbe incorporare la macchia e fissarla nelle fibre del tessuto. Usa sempre acqua fredda per pulire i tuoi vestiti.

Passaggio 4

Dopo aver pulito e disinfettato il panno, potete stenderlo ad asciugare.

Stendere il panno

Gli stracci puliscono…ma contaminano anche!

Quando un panno, uno strofinaccio o una spugna sono umidi e puzzolenti, è un segno sicuro che si stanno sviluppando batteri e germi. Inoltre, questi strumenti domestici sono luoghi ideali per la moltiplicazione degli agenti patogeni, poiché contengono tutto ciò che i batteri amano: il calore, l’umidità e soprattutto il cibo. Possiamo quindi trovare tutti i tipi di batteri, come la salmonella o l’E.coli (Escherichia coli), e tutti possono causare infezioni intestinali e/o cutanee da lievi a gravi.

Per dimostrarlo, uno  studio  condotto da ricercatori dell’Università di Mauritius è stato effettuato su 100 asciugatutto da cucina multiuso, dopo un mese di utilizzo e senza lavaggio. Lo studio ha scoperto che gli stracci utilizzati per molteplici scopi (pulire utensili, superfici e asciugare le mani) contenevano un numero significativo di batteri. Lo studio ha anche scoperto che gli strofinacci da cucina potrebbero contribuire alla crescita di potenziali agenti patogeni che causano intossicazioni alimentari.

Detto questo, per evitare lo sviluppo di batteri, bisogna quindi evitare l’uso multiplo degli asciugamani, non lasciarli umidi e soprattutto disinfettarli dopo l’uso.

In questo modo potrai mantenere i tuoi stracci puliti e privi di batteri, perché una buona igiene domestica passa anche attraverso metodi di pulizia efficaci.

Copy