Press ESC to close

4 fertilizzanti naturali per far fiorire le orchidee

Le orchidee sono piante da fiore varie, facili da coltivare in casa e sono disponibili in più di 25.000 specie. La varietà commerciale più conosciuta è l’orchidea Phalaenopsis, detta anche orchidea falena. Per ravvivare i tuoi interni con orchidee dai colori vivaci, scopri i fertilizzanti naturali per stimolarne la fioritura.

Le orchidee sono piante perenni con fogliame sempreverde. Queste piante tropicali sono resistenti. Puoi coltivarli in casa per goderti le loro bellissime fioriture, anche se non hai il pollice verde. Detto questo, affinché questa pianta esotica possa fiorire, è consigliabile sostituire l’acqua delle annaffiature con questa soluzione.

4 fertilizzanti naturali per stimolare la fioritura delle orchidee

Orchidee sul davanzale. fonte: sp

L’acqua è un elemento essenziale per le piante.  Oltre a idratare le piante, aiuta  a trasportare i nutrienti dal terreno alle cellule vegetali.  Oltre a ciò, l’evaporazione dell’acqua causata dal fenomeno della traspirazione aiuta a regolare la temperatura delle piante e a raffreddarle. Detto questo, anche se l’acqua è vitale per le piante, puoi scegliere di annaffiarle, durante il periodo di crescita, con un fertilizzante liquido,  che idraterà le piante da fiore e le nutrirà,  per stimolarne la crescita e la fioritura. Per goderti le orchidee in fiore, puoi annaffiarle con uno di questi fertilizzanti naturali.

Tè verde

Il tè verde è un fertilizzante molto efficace per stimolare la fioritura delle orchidee e mantenerle in salute. È, infatti,  ricco di elementi essenziali per la crescita delle piante  come azoto, fosforo e potassio. Per utilizzare questo fertilizzante naturale è sufficiente mettere in infusione alcune foglie di tè verde in acqua calda e lasciare raffreddare l’infuso. Quindi utilizzare la soluzione per annaffiare le orchidee.  Questo fertilizzante liquido può essere utilizzato una volta al mese, durante la primavera e l’estate. Inoltre, usa questo fertilizzante con parsimonia, poiché qualsiasi eccesso potrebbe  causare la caduta di fiori e foglie.  

Oltre ad annaffiare le tue orchidee con il tè verde, puoi anche prendere delle bustine di tè verde  e spargerne il contenuto sul terreno dell’orchidea in vaso.

Oltre ad annaffiare le orchidee con l’infuso di tè verde, puoi utilizzare questi fertilizzanti liquidi  per stimolarne la fioritura.

Acqua di cottura delle uova

Dopo aver cotto le uova sode, tenete da parte l’acqua di cottura. Lascialo raffreddare e poi usalo per innaffiare le tue orchidee. Il guscio dell’uovo ha un buon contenuto di calcio, magnesio, carbonato e fosforo. Questi minerali passano nell’acqua di cottura delle uova e vengono utilizzati per fertilizzare le piante.

Bucce di banana

Le bucce di banana sono ricche di potassio e azoto. Per far rifiorire le tue orchidee,  mescola le bucce di banana con l’acqua.  Lascia riposare per 24 ore, quindi usa questo liquido per innaffiare le orchidee.

Acqua di cottura del riso

L’acqua di riso è un buon fertilizzante per le piante.  Questo fertilizzante naturale è ricco di amido, azoto, fosforo e potassio. Oltre a stimolare la crescita delle piante,  migliora il loro processo di fotosintesi  e stimola la crescita di batteri buoni nel terreno. Per stimolare la fioritura delle orchidee, raccogliete semplicemente quest’acqua, lasciatela raffreddare e poi usatela per annaffiare le vostre orchidee. Tieni presente che l’acqua di cottura del riso non è l’unico fertilizzante liquido benefico per le piante.  Anche l’acqua proveniente dalla cottura di alimenti ricchi di amido come patate o pasta può essere utile per le tue piante.

Questi fertilizzanti naturali ti permettono di far fiorire le tue orchidee, idratandole.

Copy