Press ESC to close

4 consigli per pulire il lavello in acciaio inox o porcellana

Senza una manutenzione regolare, il lavello della cucina può intasarsi. Residui di cibo e macchie di grasso si accumulano sulla superficie e causano cattivi odori. Inoltre, se è in acciaio inossidabile o porcellana, il lavello potrebbe opacizzarsi con il passare del tempo. Fortunatamente, esistono soluzioni casalinghe per pulire il lavandino. Scopriamolo.

Lavello con macchie di sporco. fonte: sp

Macchie di grasso, residui di cibo, calcare… È probabile che lo sporco si accumuli rapidamente sul lavello della cucina, compromettendone la lucentezza e la brillantezza. Non c’è bisogno di ricorrere a prodotti chimici aggressivi per la pulizia, esistono consigli fatti in casa a base di ingredienti naturali per far tornare a splendere il tuo lavandino. Tra le altre cose, bicarbonato di sodio e aceto bianco saranno i tuoi alleati in questo pericoloso compito.

Bicarbonato di sodio e aceto bianco

Se questa soluzione si rivela efficace è soprattutto grazie alle proprietà degli ingredienti base. Il bicarbonato, attraverso la sua azione abrasiva, riesce ad eliminare tutte le macchie, anche le più ostinate. Per quanto riguarda l’aceto bianco, è noto per le sue proprietà disincrostanti e anticalcare. Come procedere ? Niente è più facile. Per prima cosa, cospargi il bicarbonato di sodio sul lavello della cucina. Successivamente, versare l’aceto bianco diluito con acqua in una bottiglia spray. Spruzza il lavandino e lascialo riposare. Noterai la produzione di una reazione chimica che ti permetterà di sturare il lavello ed eliminare tutte le macchie di grasso e calcare. Strofinare accuratamente quindi risciacquare. Puoi applicare questo suggerimento anche al tuo frullatore.

Lavello in acciaio inox pulito. fonte: sp

Per lucidare puoi usare il normale olio per bambini. Dona al lavandino tutta la sua lucentezza e brillantezza. Imbevi un asciugamano con un cucchiaino di questo olio, quindi pulisci accuratamente il lavandino. Risultato, un lavandino totalmente pulito e splendente!

Sebbene la combinazione di aceto bianco e bicarbonato di sodio sia efficace, ci sono altri ingredienti che possono pulire il lavandino e ripristinarne la lucentezza.

Sale e succo di limone

Il sale ha un forte potere anticalcare  ed è uno sgrassatore che aiuta anche a eliminare le macchie di calcare dal lavello. Per fare questo, cospargi qualche pizzico di sale sulla superficie del lavandino. Versate poi il succo di limone ottenuto da mezzo limone o più se necessario. Lasciare agire per 5 minuti, quindi strofinare il lavandino con mezzo limone. Pertanto, l’acido citrico riduce le macchie di grasso mentre il sale aiuta nel processo di lavaggio.

Sale e limone. fonte: sp

Farina

Potresti non saperlo, ma la farina è un ottimo modo per pulire le superfici in acciaio inossidabile. Per prima cosa, inizia eliminando eventuali macchie di sporco con acqua tiepida e un panno privo di lanugine. Una volta rimosse le macchie di grasso, asciugate il lavello quindi spolverizzate uniformemente un pizzico di farina su tutta la superficie. Assicurati di applicarlo principalmente agli angoli del lavandino. Dopo aver coperto bene tutta la superficie, prendi un panno in microfibra e inizia a lucidare con movimenti circolari lenti. In questo modo il tuo lavandino sarà scintillante.

Lavavetri

Le impronte digitali possono essere difficili da rimuovere. I lavavetri possono liberarti da questo inconveniente. Infatti, dopo aver pulito il lavello, spruzza il detergente per vetri su un panno in microfibra e rimuovi le impronte digitali, con movimenti circolari.

Questi trucchetti fatti in casa possono aiutarti a pulire il lavello della cucina. In pochi passaggi riacquista brillantezza e lucentezza il lavello della tua cucina.

Copy