Press ESC to close

4 consigli per pulire e sbiancare gli strofinacci

Utilizzati quotidianamente in cucina, gli strofinacci si sporcano molto facilmente poiché sono continuamente esposti a macchie ostinate di grasso, pomodoro, vino, cioccolato e altri ingredienti difficili da rimuovere. Ricorda che un comune canovaccio è un terreno molto fertile per germi e batteri. Se non lo disinfetti regolarmente, la contaminazione è inevitabile. Per proteggere la tua salute da questi microrganismi, la sua igiene deve essere impeccabile. Scopri le soluzioni più adeguate per una pulizia impeccabile.

Come pulire e sbiancare gli strofinacci?

Asciugamani da cucina

Un panno umido, macchiato o usurato può causare molti problemi. Sfortunatamente, la maggior parte delle persone trascura di pulirlo. Tuttavia, poiché è fondamentale per asciugare le stoviglie, è fondamentale mantenerlo sempre bene per evitare la proliferazione di batteri. Ecco alcuni consigli comprovati per lavare e disinfettare correttamente gli strofinacci da cucina.

  • Con sapone di Marsiglia

Questo classico detersivo, a cui le nostre nonne erano particolarmente affezionate, sarà molto utile per pulire e sbiancare i vostri strofinacci. Se optate per la versione liquida, mettetene un po’ in una bacinella di acqua tiepida e lasciate in ammollo i panni per almeno 20 minuti. Successivamente, risciacquateli e lavateli in lavatrice con un detersivo specifico. Le macchie scompariranno completamente! Se preferite la versione solida, riducete il sapone in scaglie che lasciate sciogliere in acqua calda. Procedere poi allo stesso modo del sapone liquido. I tuoi strofinacci saranno puliti, morbidi al tatto e, come bonus, avranno un buon odore!

  • Con bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio

Questo è un prodotto che dovrebbe sempre avere un posto nella vostra dispensa. Non solo è utile per le tue preparazioni culinarie, ma ha anche comprovate proprietà di rimozione delle macchie che facilitano la pulizia di varie superfici ed elementi della casa. Specialista in macchie ostinate, ti aiuterà ad eliminarle. Inoltre, il bicarbonato sbianca il tessuto e neutralizza i cattivi odori che si attaccano agli strofinacci.

Ecco come farlo:

  1. In una ciotola, mescolare un po’ di bicarbonato con acqua calda fino ad ottenere una pasta liscia e cremosa.
  2. Successivamente strofinare il panno per un po’ per rimuovere le macchie.
  3. Se avverti un odore sgradevole, non esitare a immergere gli strofinacci in una bacinella di acqua calda e bicarbonato di sodio.
  4. Lasciare agire per una buona mezz’ora prima di risciacquare.
  5. Procedere poi con il consueto lavaggio in lavatrice.
  • Con aceto bianco

Allo stesso modo del bicarbonato di sodio, anche  l’aceto bianco non dovrebbe mai mancare nella vostra cucina. Grazie alla sua acidità è ideale per eliminare le macchie e disinfettare i contenitori più difficili da pulire. I tuoi strofinacci sono coperti di macchie di grasso e odorano fortemente di olio o pesce? Nessun problema, ci penserà l’aceto in modo rapido ed efficace.

Ecco come farlo:

  1. In una bacinella, mescolare accuratamente parti uguali di acqua calda e aceto bianco.
  2. Immergere i panni per almeno mezz’ora.
  3. Poi sciacquateli e lavateli con il consueto lavaggio in lavatrice.
  4. Una volta terminato il ciclo saranno perfettamente disinfettati e deodorati!
  • Il trucco della pentola

Passiamo ora ad un metodo ampiamente collaudato che potrete utilizzare di tanto in tanto per disinfettare i vostri strofinacci e panni.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Per prima cosa prendiamo una pentola capiente e riempiamola con acqua calda. Deve occupare 2/3 del suo volume.
  2. Mettilo sul fuoco e immergici tutti gli stracci sporchi.
  3. Successivamente, versa nella padella una tazza di aceto bianco, un po’ di detersivo per piatti e una tazza di bicarbonato di sodio.
  4. Lasciare bollire per circa 5-8 minuti. Ricordatevi di mescolare spesso gli strofinacci.
  5. Quindi, rimuovere i panni e strizzarli accuratamente.
  6. Quando si saranno raffreddati un po’ nel lavandino, strofinateli energicamente.
  7. Infine, mettili nel cestello della  lavatrice ed esegui il programma appropriato.

Per informazioni

Sebbene la pulizia sia importante, è anche utile cambiare regolarmente gli strofinacci, soprattutto se sono molto usurati. Ma ovviamente lavarli spesso e prendersene cura adeguatamente li aiuterà a durare nel tempo. Non esitate a sostituirli di tanto in tanto con salviette di carta: assorbono perfettamente l’umidità e possono essere un’utile alternativa agli stracci.

Copy