Press ESC to close

3 consigli per pulire gli asciugamani da cucina senza lavatrice

Lo usi quando prepari i piatti, per pulire le superfici o per asciugare i piatti… Sì, è proprio lo strofinaccio, questo panno che troviamo in tutte le cucine e che istintivamente tiriamo fuori per salvarci la vita. Normale! Ma come lavarlo per eliminare macchie e batteri, senza usare la lavatrice? Vi sveliamo i nostri consigli.

Il tuo canovaccio vede tutti i colori. In cucina è essenziale ma va lavato e curato; igiene necessaria! Per ripristinarne la pulizia e ripristinarne la lucentezza dopo l’uso, ti mostriamo come farlo!

Come pulire gli asciugamani da cucina sporchi?

Un canovaccio da cucina. fonte: sp

Gli strofinacci si sporcano  molto rapidamente se li usi tutti i giorni. Inoltre, se non vengono asciugati correttamente,  possono emanare odore di muffa. Ma  come pulire gli stracci sporchi senza usare la lavatrice? Li usiamo per asciugarci le mani, i piatti, la tavola… sono ottimi per pulire tutte le superfici della casa! Non vengono quindi risparmiati da macchie di sugo e di cibo e nemmeno da sporco e polvere dopo la pulizia.

Se non vengono lavati regolarmente, possono diventare veri e propri focolai di germi. Con la soluzione che ti proponiamo i tuoi strofinacci saranno puliti e non avrai bisogno della lavatrice.

Microonde

Il microonde. fonte: sp

Affinché i tuoi  strofinacci  non siano più macchiati e infettati dai batteri, segui questo metodo semplice ed efficace  ! Non avrai bisogno di lavare i panni in lavatrice, ma di metterli nel microonde. Sì, questo consiglio ti permetterà di eliminare tutti i germi e i batteri dai tuoi strofinacci! Ma si tratta anche di eliminare le macchie di sugo e lo sporco accumulato.

Come fare ?

  1. Inizia immergendo il panno in acqua saponata. Un cucchiaio di sapone di Marsiglia o detersivo per piatti in un litro d’acqua può fare al caso vostro;
  2. Lasciare agire qualche minuto prima di strofinare per rimuovere macchie e tracce di sporco;
  3. Successivamente immergi il panno in una bacinella piena di un litro di acqua calda e una tazza di aceto bianco. L’azione dell’acido acetico presente nell’aceto completerà la pulizia ed eliminerà batteri e germi. Ma questo non basta!
  4. Sciacquare il panno in acqua fredda e metterlo nel microonde a temperatura elevata per cinque minuti. Questa azione eliminerà definitivamente ogni presenza di batteri e germi;
  5. Dopo qualche minuto potrebbe fuoriuscire del vapore dal panno umido ma è normale!
  6. Usando una pinza, togli il panno dal microonde per non scottarti.

L’aceto bianco ti aiuterà ad assorbire i cattivi odori dai vestiti e a non sentire più l’odore di muffa.

Bicarbonato di sodio e aceto bianco

Vedrai che  pulire a mano i tuoi strofinacci  non è complicato. Anche in questo caso l’aceto bianco e il bicarbonato costituiscono una delle soluzioni di successo per disinfettare, pulire e sbiancare se necessario. C’è da dire che la combinazione di questi due ingredienti riesce a deodorare ed igienizzare il bucato.

Come fare ?

  1. Strofina gli strofinacci con sapone di Marsiglia umido;
  2. Applicare una pasta di bicarbonato di sodio sulle macchie (mescolare una tazza di questa polvere con un po’ d’acqua per formare una pasta);
  3. Lasciare agire qualche minuto, quindi spruzzare l’aceto bianco sul panno;
  4. Lasciare agire per qualche minuto, strofinare nuovamente, quindi risciacquare con acqua pulita.

Consiglio extra: non stirare mai uno strofinaccio macchiato, anche se lavato, perché rischierebbe di fissare per sempre la macchia sul tessuto. Sei stato avvertito!

Il sapone di Marsiglia

Gli strofinacci nuovi possono essere un po’ rigidi e per rimuovere la finitura dai panni, utilizzare il sapone di Marsiglia.

Come fare ?

  1. Per fare questo, immergerlo per una notte in acqua saponata con sapone di Marsiglia.
  2. I tuoi strofinacci saranno più assorbenti la prossima volta che li utilizzerai e  saranno perfetti per pulire le superfici di lavoro o asciugarti le mani. 
Copy