Press ESC to close

20 piante da interno per ambienti senza luce

Sogni di accogliere bellissime piante verdi nella tua casa? Eh sì, non è il desiderio che ti manca, purtroppo la tua interiorità è così scarsamente illuminata che ti scoraggi presto. Ti raggiungiamo, abbiamo ottime notizie per te! Naturalmente, le piante d’appartamento generalmente hanno bisogno di luce per fiorire, ma stranamente alcune si accontentano di poco. Anche se il sole non c’è sempre e le tue finestre sembrano opache, ritroverai presto il sorriso con questo catalogo di 20 piante in condizioni di scarsa illuminazione. Panoramica.

Quali piante verdi dovrebbero essere installate in una stanza buia?

Ti è mancata l’ispirazione? Quindi attingi da questa gamma delle più belle piante da interno in condizioni di scarsa illuminazione. Probabilmente avrai una grande cotta per uno o più di loro. Solo una piccola nota importante: nella lista, alcune piante sono tossiche per i bambini e gli animali domestici. Meglio quindi fare una scelta adeguata per la propria casa!

1. Felce cervo volante (Platycerium bifurcatum)

Pianta di felce Ringhorn

Questa felce è “epifita”, nel senso che cresce naturalmente su altre piante anziché nel terreno. Le sue distinte foglie verdi possono crescere rapidamente fino ad assomigliare alle corna di cervo. Come pianta d’appartamento, può facilmente crescere su una tavola di legno: abbastanza per avere una bella opera d’arte nel tuo soggiorno! E poiché rischia di bruciarsi alla luce diretta del sole, assicurati di installarlo in un luogo piuttosto ombreggiato. E lascialo sempre asciugare tra due annaffiature.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde chiaro.
  • Luce: ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 0,6 a 0,9 metri di altezza e larghezza.
  • Difficoltà: buona manutenzione.
  • Tossicità: no.

2. Bambù fortunato (Dracaena sanderiana)

Bambù fortunato

Questa è la pianta portafortuna della disciplina Feng Shui! Secondo la cultura cinese, come suggerisce il nome, questa pianta attira fortuna, felicità e prosperità. Soprattutto se lo ricevi in ​​regalo. Quindi non ti dispiacerebbe averne un po’ a casa o anche in ufficio! Coltivato in acqua o nel terreno, il Lucky Bamboo ha bellissimi steli scultorei o intrecciati punteggiati da piccole foglie verdi. Noto per essere quasi indistruttibile, non necessita di molta luce e prospera in luoghi ombreggiati, purché nella zona non vi siano correnti d’aria. Anche in questo caso, per ragioni di sicurezza, tenete lontani i vostri animali domestici.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 1,5 metri di altezza, da 0,3 a 0,6 metri di larghezza (interno).
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

3. Edera inglese (Hedera helix)

Edera inglese

L’edera inglese può essere propagata come copertura del terreno all’aperto, ma come pianta d’appartamento offre semplicemente un bellissimo effetto finale di piccole e delicate foglie verdi. Dove posizionarlo? In un angolo che riceva luce indiretta. Ma, se vuoi che duri nel tempo, non devi trascurare la tua edera inglese: ricorda di spruzzarla spesso per mantenere un’umidità adeguata e di tenerla, se possibile, in una stanza abbastanza fresca di notte (l’ideale è intorno ai 15°C). Infine, fate attenzione a dove lasciate crescere l’edera inglese: poiché è tossica, i vostri bambini e animali domestici non dovrebbero avvicinarsi ad essa.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde scuro.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: si arrampica il più possibile.
  • Difficoltà: è necessaria manutenzione.
  • Tossicità: sì.

4. La capillaire (capelli Adiantum-venerdì)

Il capillare

Chiamata comunemente “Capelli di Venere” è una pianta dalle delicate foglie a forma di ventaglio raggruppate su steli scuri. Popolare nelle case, aggiunge un vero tocco lussureggiante allo spazio. Sebbene non richiedano luce, queste felci necessitano di terreno costantemente umido, ma non fradicio per prosperare nelle giuste condizioni. Questa pianta ama anche gli ambienti caldi e umidi, ma lontani dalla luce solare diretta.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: fogliame verde chiaro.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 0,6 metri di altezza e larghezza.
  • Difficoltà: è necessaria manutenzione
  • Tossicità: no.

5. Le zamioculcas (Zamioculcas zamiifolia)

Pianta zz

Poiché il suo nome è difficile da pronunciare, viene più facilmente chiamata “la pianta ZZ”. Piuttosto estetico, è facilmente riconoscibile per le sue foglie spesse, lucenti, larghe e ovali che crescono verso l’alto. Oltre ad essere originale e decorativa, è soprattutto una pianta d’appartamento di facile manutenzione che tecnicamente può sopravvivere anche senza luce solare naturale. Sì, funziona molto meglio con la luce indiretta! Non c’è da stupirsi che la incontri spesso negli uffici senza finestre. Inoltre, poiché tollera la siccità, attendere che si asciughi lentamente tra due annaffiature.

 

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde scuro
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa
  • Taglia da adulto: da 0,6 a 1,2 metri di altezza e larghezza
  • Difficoltà: bassa manutenzione
  • Tossicità: sì.

 

6. La plante de fonte (Aspidistra elatior)

Pianta della fontana

Con le loro foglie grandi, lucenti e arcuate, le piante in ghisa hanno la meritata reputazione di essere bellissime piante d’appartamento. Il loro grande vantaggio? Non sono impegnativi e non necessitano di una manutenzione approfondita. Tollerano infatti la mancanza di luce e di acqua. Un ottimo affare per chi ha un appartamento poco illuminato e per chi viaggia abbastanza spesso. Ma idealmente, dovresti  annaffiarle  non appena senti che il terreno è troppo secco. Per quanto riguarda la luce, è meglio non esporli al sole che rischia di bruciarne le foglie. Infatti, installata vicino a una finestra esposta a nord, la tua pianta sarà in paradiso.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde scuro.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 2 a 3 piedi di altezza, da 1 a 2 piedi di larghezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: no.

7. Le Pothos (Epipremnum dorato)

Pothos

Pianta superba, il Pothos è una delle  piante da interno più apprezzate , soprattutto grazie alle sue foglie lisce a forma di cuore. Alcune varietà hanno foglie con distintive screziature alternate lungo steli verdi simili a viti. Sebbene non sia schizzinoso, il Pothos riesce a prosperare in condizioni sorprendenti, tra cui scarsa illuminazione e una quasi totale mancanza di acqua. Una cosa rara per molte piante da interno. L’unico sforzo richiesto è quello di allentare e spolverare di tanto in tanto i tralci per evitare che si aggroviglino. Ma attenzione, poiché questa pianta è tossica, è meglio tenerla lontana dalla portata del vostro cane o gatto.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: fogliame verde o variegato.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 6 a 12 metri di lunghezza, da 0,9 a 1,8 metri di larghezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

8. Il Filodendro (Philodendron monstera)

Filodendri 

Questa è un’altra pianta popolare, grazie alla sua facilità di cura e al suo aspetto esotico. Con i suoi lunghi steli verdi e le foglie a forma di cuore, ci trasporta nell’atmosfera esotica della giungla tailandese. Per mantenerlo in buone condizioni, assicurati di spolverare regolarmente i suoi steli per mantenerli al meglio. In termini di luce, una finestra che riceve solo luce solare indiretta è l’ideale per gli interni. Questa pianta può tollerare condizioni di scarsa illuminazione, ma è anche probabile che cresca steli lunghi con fogliame rado.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: da 3 a 6 metri di altezza; Diffusione da 0,9 a 1,8 metri.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

9. L’Anthurium (Anthurnium sp.)

Anthurium

Difficile non innamorarsi di questa magnifica pianta coloratissima, soprannominata anche “Lingua di fuoco” o “Fenicottero rosa”. Di origine tropicale, si distingue per i suoi splendidi fiori luminosi e il fogliame rigoglioso. Abbagliante di bellezza, richiede luce intensa, ma soprattutto non sole diretto. Attenzione, un’esposizione accidentale rischia di bruciarne le foglie e di seccarlo rapidamente. Assicurati inoltre di fornire un’elevata umidità e un terreno costantemente umido ma non inzuppato.

Per informazioni

  • Varietà di colori dei fiori: rosso, rosa o bianco.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 0,4 metri di altezza, da 0,2 a 0,3 metri di larghezza.
  • Difficoltà: colloquio con esperti.
  • Tossicità: sì.

10. L’Aglaonema (Aglaonema commutata)

L'aglaonema

Con le loro foglie ovali, verdi lucide su steli corti, questi sempreverdi crescono bene all’ombra, quindi sono eccellenti piante d’appartamento in condizioni di scarsa illuminazione. Mettili lontano dalla luce solare diretta, poiché ciò può bruciare il fogliame. Se stai coltivando una varietà variegata, avrà bisogno di luce brillante e indiretta per esaltare il suo fogliame colorato. Ma, in generale, tutte le varietà possono sopravvivere in condizioni di ombra.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: fogliame da verde scuro a argentato.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 0,9 metri di altezza e larghezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

11. Il giglio della pace (Spathiphyllum)

Gigli di pace

Popolare, il giglio della pace sta benissimo su un tavolino a casa o sulla scrivania del posto di lavoro. Piena di grazia, produce grandi foglie verdi che sbocciano con uno o due fiori bianchi di incredibile eleganza. In più, non è complicato da mantenere e richiede poca luce per crescere! Infine, necessita soprattutto di molta acqua, affinché il suo fogliame non appassisca. Il mosto: l’irrigazione generalmente ravviva le foglie appassite. Poiché questa pianta ama l’ombra, posizionala in un luogo che riceva luce indiretta. E tenerlo fuori dalla portata di bambini e animali.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie e dei fiori: fogliame verde scuro, fiori bianchi.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 1,2 metri di altezza e larghezza (interno).
  • Difficoltà: è necessaria manutenzione
  • Tossicità: sì.

12. La Plante serpent (Sansevieria Trifasciata)

Pianta del serpente

Ideale per eliminare le tossine e super robusta, questa specie è una delle migliori piante da interno in condizioni di scarsa illuminazione. Se sei un apprendista giardiniere, questa è la pianta di cui hai bisogno, poiché richiede poca manutenzione. Inoltre, il suo aspetto è molto estetico: colpisce l’occhio con le sue foglie verdi lunghe, spesse, a forma di spada che possono raggiungere fino a otto piedi di altezza. Meglio conosciuta come  lingua della suocera , questa pianta dura a lungo, può prosperare anche per decenni. Dì a te stesso che preferisce crescere in ombra parziale, ma tollera anche condizioni abbastanza ombreggiate. Quindi è inutile annaffiarlo eccessivamente, soprattutto se non è esposto al sole e il terreno non è secco. Ricorda che un’irrigazione eccessiva può causare marciume radicale e uccidere la pianta. Infine, tieni presente che la pianta del serpente è tossica anche per gli animali domestici.

Per informazioni

  • Varietà di colore della foglia: fogliame verde scuro con bordo striato e macchie grigio-verdi.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: da 0,1 metri a 0,6 metri di altezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

13. La pianta del formaggio svizzero (Monstera Deliciosa)

Caseificio svizzero

Nome divertente, pensi. Ma in realtà si riferisce a grandi foglie coriacee con perforazioni evidenti, come un formaggio. Una cosa è certa, questa pianta sorprendente aggiungerà molto stile al tuo spazio. Il suo fogliame diviso può raggiungere larghezze impressionanti. Facile da curare, questa pianta cresce naturalmente in condizioni ombreggiate. Le piace la luce intensa ma indiretta all’interno. Attenzione, troppa luce rischia di danneggiarne il fogliame!

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde
  • Luce: ombra parziale
  • Taglia da adulto: 0,9 metri di altezza, da 0,6 a 0,9 metri di larghezza
  • Difficoltà: bassa manutenzione
  • Tossicità: sì.

14. Le Dragonnier (Dracaena marginata)

Le dragonnier

Pianta perenne e arbustiva, l’albero del drago tollera le condizioni d’ombra e non richiede acqua. Impossibile non notarlo: si distingue per le sue foglie verdi erette a forma di spada e bordate di rosso. Di facile manutenzione e molto robusto, questo arbusto generalmente non supera i 180 centimetri in ambienti chiusi. Come bonus aggiuntivo, deve essere rinvasato solo ogni due o tre anni. Scegli una finestra che riceva luce intensa e indiretta. Certamente sopravviverà in condizioni di scarsa illuminazione, ma le sue foglie potrebbero diventare più piccole del solito.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde
  • Luce: ombra parziale
  • Taglia da adulto: da 4,5 a 6 metri di altezza, da 0,9 a 3 metri di larghezza
  • Difficoltà: bassa manutenzione
  • Tossicità: sì.

15. Begonia di cera (Begonia semperflorens)

Begonia di cera

Come non soccombere a questa favolosa pianta perenne dai fiori scintillanti? In più, durante tutto l’anno, le begonie ti delizieranno con le loro foglie lucenti, che alternano bronzo, verde o marrone. E questi fiorellini illumineranno i tuoi interni. Questa pianta apprezza un po’ d’ombra, sia all’interno che all’esterno, perché la luce solare diretta finisce presto per stressarla. Per una fioritura abbondante, opta per una finestra luminosa e indiretta, ma non preoccuparti, anche in un angolo meno illuminato la tua pianta potrà fiorire tranquillamente.

Per informazioni

  • Varietà di colori dei fiori: rosso, rosa o bianco.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: da 1,8 a 5,4 metri di altezza; Larghezza da 1,8 a 3,6 metri.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

16. Il profumato albero del drago (Dracaena fragrans)

Il profumato albero del drago

Sempre del genere Dracaena, questa imponente pianta offre uno spettacolo impressionante con i suoi spessi fusti da cui crescono foglie lunghe, strette ed erette. Abbastanza comune nelle case e negli uffici, ha un bell’aspetto e può anche crescere fino a circa un metro e ottanta all’interno. Un consiglio: non esporlo mai alla luce solare diretta, altrimenti rischia di appassire velocemente e le sue foglie possono bruciarsi gravemente. La luce brillante e indiretta è la migliore, anche se il tuo albero del drago si trova bene in una posizione abbastanza ombreggiata.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: 1,8 metri di altezza (interno).
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

17. La pianta ragno (Chlorophytum comosum)

Pianta ragno

Questa pianta è divertente con il suo fogliame variegato, simile all’aspetto di un ragno. Si caratterizza per le foglie lunghe e strette, con strisce gialle o bianche, come nastri. Di facile manutenzione, prospera alla luce solare indiretta. Per evitare che le foglie si brucino, poiché si adatta facilmente ad altre condizioni, tollera anche la scarsa illuminazione.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde o variegato.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 0,6 metri di altezza e larghezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: no.

18. Le Maranta (Maranta leuconeura)

Maranta, pianta della preghiera

Perché si chiama “Pianta della preghiera” o anche “Pianta dormiente”? Risulta che i suoi soprannomi sono azzeccati perché sottolineano la sua particolarità: curiosamente piega le sue foglie venate verticalmente non appena scende la notte e le raddrizza orizzontalmente in pieno giorno. Incredibile, vero? Molto decorativa con il suo fogliame tricolore (ovale o arrotondato), questa pianta tropicale può crescere rapidamente se le si fornisce una buona umidità e un calore sufficiente. Preferisce condizioni di scarsa illuminazione, poiché il sole diretto può essere fatale. Quindi opta per una finestra che fornisca luce intensa ma indiretta.

Per informazioni

  • Varietà di colore delle foglie: verde scuro con macchie gialle e rosse.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 1,8 a 3,6 metri di altezza e larghezza.
  • Difficoltà: è necessaria manutenzione.
  • Tossicità: no.

19. Il Pothos argenté (Scindapsus Pictus)

Pothos d'argento

Resistente, il Silver Pothos, noto anche come “Satin Pothos”, è abbastanza simile al Golden Pothos. È una delle piante d’appartamento più facili da curare: sì, ha bisogno di luce brillante e indiretta per ottenere foglie belle e colorate, ma sopravviverà senza problemi nei luoghi più bui. Detto questo, poiché ha bisogno di umidità, non dimenticare di nebulizzarlo regolarmente.

Per informazioni

  • Varietà di colori delle foglie: verde e argento.
  • Luce: dall’ombra parziale all’ombra completa.
  • Taglia da adulto: da 1,2 a 3 metri di lunghezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: sì.

20. Pianta efelide (Hypoestes phyllostachya)

Piante efelidi

Chiamata anche “Hypoestes” è una pianta perenne che viene felicemente coltivata in ambienti chiusi per il suo fogliame accattivante. Ne esistono diverse varietà, ma probabilmente ti innamorerai di quella che rivela foglie rosa con macchie verdi. Dategli sempre un po’ d’ombra, sia all’interno che all’esterno. Troppo sole rischia di smorzare i bellissimi colori del suo fogliame. L’ideale è una finestra rivolta a est o a ovest.

Per informazioni

  • Varietà di colori delle foglie: rosa maculato, verde, viola, rosso, bianco.
  • Luce: ombra parziale.
  • Taglia da adulto: da 0,3 a 0,6 metri di altezza e larghezza.
  • Difficoltà: bassa manutenzione.
  • Tossicità: no.

Alcuni consigli da seguire

Ora che hai messo gli occhi su alcune piante, ci sono ancora fattori da tenere in considerazione:

  • Tieni presente che poche piante possono sopravvivere nella completa oscurità. Perché anche le piante con scarsa illuminazione, come quelle che hai appena scoperto, hanno comunque bisogno di un po’ di luce.
  • Tieni presente che anche quelle che generalmente crescono bene all’ombra all’aperto potrebbero comunque aver bisogno di luce se coltivate indoor.
  • Tuttavia, se le sposti, evitando soprattutto di esporle alla luce solare diretta, le loro foglie possono bruciarsi rapidamente e le tue piante rischiano di morire prima del tempo.

FAQ

Quali piante dovrebbero essere installate in una cucina buia senza luce forte?

Alcune persone non ci pensano, ma è sempre bello decorare la cucina con delle belle piante verdi. Portano gioia e ci motivano maggiormente a preparare buoni pasti. Non sai quale scegliere per la tua cucina? Ecco le piante più richieste:

  • Aralia

È un arbusto piuttosto resistente, ma se lo si pianta in vaso si presenta subito come una pianta delicata. In ogni caso, è meglio avere una cucina spaziosa per accogliere questa specie che cresce velocemente ed è piuttosto alta, con foglie piuttosto imponenti. L’ideale sarebbe posizionare questo arbusto in un angolo dove non riceva molta luce, poiché apprezza l’ombra. Di origine giapponese, questa magnifica pianta è resistente e dura nel tempo. Abbastanza per trarne grandi benefici!

  • Felce

Se navighi un po’ su Internet, troverai felci di tutti i tipi in una moltitudine di foto di atmosfere di cucina. Le varietà non mancano, ma la maggior parte ha caratteristiche ed esigenze abbastanza simili. Qualunque sia la tua scelta, amerai il fogliame folto e originale. Sono piante da ombra che generalmente vengono mantenute con luce artificiale o naturale (anche se minima). Tuttavia, la tua felce avrà bisogno di molta umidità. Quindi, assicurati di spruzzarlo spesso e opta per l’irrigazione con muschio umido o acqua nel piatto. Al negozio, chiedi la felce spada, il nido d’uccello o la felce zampa di coniglio. Queste piante sono, per dimensioni e manutenzione, le più adatte alla cucina.

Quali piante puoi tenere in un bagno buio senza finestre?

A priori, i bagni non sono luoghi particolarmente adatti per installare le piante. A meno che, ovviamente, l’ambiente non sia sufficientemente spazioso, nel qual caso non è raro trovarli in angoli diversi. Ciò apporta freschezza alla stanza e le conferisce anche uno stile abbastanza zen e verde. Soprattutto perché i bagni hanno condizioni favorevoli per la crescita di alcuni tipi di piante. In particolare quelli che richiedono molta umidità e poca luce. Se desideri accoglierli nella tua casa, ecco quali sono le specie più adatte a un ambiente del genere.

  • Giglio della pace

Con i suoi fiori sontuosi, sofisticati ed eleganti, il Giglio della Pace è la scelta perfetta per decorare il tuo bagno. Può facilmente fiorire e prosperare in un ambiente così umido e con scarsa illuminazione.

  • Felce

La felce è ideale anche in un ambiente umido. Certamente la luce intensa non gli si addice, ma anche la mancanza di illuminazione non è una buona idea. Dategli luce indiretta o addirittura filtrata.

  • Bambù

È una delle piante d’appartamento che si trovano comunemente nei bagni. E per una buona ragione, cresce bene in condizioni di scarsa illuminazione indiretta e può essere coltivata anche in un semplice contenitore pieno d’acqua. Se non pensi al vaso, ricordati di cambiare l’acqua almeno una volta al mese.

  • Orchidea

Le orchidee brillano intensamente in bagno, poiché beneficiano di sufficiente umidità per brillare. E poiché necessitano solo di luce indiretta, saranno perfettamente a loro agio nel tuo bagno. Come i gigli, questa è l’opzione più elegante.

Quale pianta alta non può tollerare troppa luce?

La “Palmista multipla” è una bella palma perenne a crescita lenta. È una pianta da interni ideale per aggiungere un tocco di verde rigoglioso alla decorazione. Si erge orgogliosamente con grandi foglie e può raggiungere un’altezza di tre metri. Innaffiare durante la stagione di crescita ogni tre giorni o una settimana. Attenzione: le sue foglie possono bruciarsi a diretto contatto con il sole. Optare sempre per una luce indiretta brillante.

Copy